Hydro, la prima auto ad idrogeno tutta italiana. Ecco come è

Nasce in provincia di Benevento e precisamente ad Airola Hydro, la prima auto italiana ad idrogeno con motore elettrico fuel cell.

Auto ad idrogeno

Si chiama Hydro, la prima auto ad idrogeno tutta italiana costruita da Adler nello stabilimento della Tecno Tessile di Airola, in provincia di Benevento. Hydro è alimentata da fuel cell e sarà dotata a bordo delle più avanzate tecnologie previste per le auto sostenibili.

Hydro: il progetto e i vantaggi della prima auto ad idrogeno italiana

Hydro, la prima auto ad idrogeno tutta italiana, nasce dal progetto promosso dal Gruppo Adler in collaborazione con Uniparthenope e Medio Credito Centrale che ha finanziato il progetto con gli incentivi proveniente dalla Banca Europea degli Investimenti.

Il progetto Hydro ha il dichiarato obiettivo di individuare e sviluppare soluzioni innovative per veicoli hybrid ad impatto zero sull’ambiente. Hydro è il primo prototipo ibrido con motore elettrico alimentato da fuel cell.

Hydro entra cosi a far parte della mobilità sostenibile proprio nel momento in cui gli elevati consumi e soprattutto le emissioni dannose vengono penalizzate dalle normative anti-inquinamento.

Ma come funziona Hydro? La sfida è quella di far muovere l’auto con una nuova energia, per questo Hydro è una vettura elettrica dotta di pile a combustibile anziché delle classiche batterie.

E’ su queste basi che sono state approfondite le tecniche migliori sia per assicurare le massime performance di Hydro, che ha superato i primi test finalizzati alla validazione tecnica del prodotto, sia per individuare e sviluppare i componenti quali celle combustibili, serbatoi per l’idrogeno e motore elettrico.

Il Gruppo Adler, dal canto suo, contribuisce da sempre, con lo specifico Know-how posseduto in materia di componentistica, allo sviluppo di alimentazioni sostenibili e differenti.

Quasi tutti i componenti di supporto sono direttamente costruiti da Adler come la scocca realizzata in carbonio al fine di rendere il veicolo più leggero e ad ecosostenibile.

Non sono da sottovalutare i vantaggi che porterebbe l’utilizzo dell’auto ad idrogeno. Innanzitutto, la ricarica del serbatoio dell’idrogeno sarà molto più veloce rispetto a quella delle classiche batterie pur mantenendo i vantaggi del motore elettrico.

Per quanto riguarda le perfomance, esse non subiranno alcuna diminuzione in quanto rimarranno garantiti il comfort, la spinta istantanea, l’erogazione lineare e l’assenza di strappi in ripresa.

A questi vantaggi vanno aggiunti quelli derivanti dalle agevolazioni concesse ai possessori di auto ecologiche. Il riferimento è alla possibilità di usare l’auto ad idrogeno nelle zone a traffico limitato, all’esenzione del bollo auto per un periodo di 5 anni e alla possibilità di parcheggiare sulle strisce blu senza pagare la sosta.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × 3 =