Noleggiare un’auto senza carta di credito, quando è possibile

Le società di noleggio auto preferiscono le carte di credito per la facilità con cui possono gestire eventuali danni, ma ci sono eccezioni

noleggio auto

Nel mondo del noleggio auto, le policy di pagamento hanno visto un’evoluzione negli ultimi anni. Mentre un tempo era indispensabile possedere una carta di credito nominativa per prendere in affitto un veicolo, oggi molte compagnie di noleggio hanno ampliato le opzioni di pagamento accettando anche le carte di debito e le carte prepagate.

Questo cambiamento ha esteso la gamma di clienti, includendo anche coloro che non dispongono di una carta di credito. Le carte di debito, spesso chiamate impropriamente bancomat – termine che si riferisce in realtà al circuito nazionale per il prelievo di contanti – sono ora ampiamente accettate, permettendo così a un numero maggiore di persone di accedere ai servizi di noleggio auto.

Noleggiare un’auto senza carta di credito, come fare

Le società di noleggio auto hanno tradizionalmente prediletto le carte di credito per la facilità con cui possono gestire depositi cauzionali e eventuali danni o costi imprevisti. Queste carte permettono di riservare una somma superiore a quella disponibile, che viene rilasciata al termine del noleggio se non si verificano problemi.

Di recente, alcuni operatori hanno iniziato ad accettare carte di debito, nonostante non offrano le stesse garanzie delle carte di credito. Le carte di debito devono essere internazionali come Visa o Mastercard, e presentare dati identificativi in rilievo. Il deposito cauzionale, che varia da 300 a 1.500 euro a seconda del veicolo, viene bloccato sul conto del noleggiante e rilasciato al termine senza incidenti, anche se il rimborso può richiedere giorni.

Le società di noleggio possono richiedere misure extra per l’uso della carta di debito, come la presentazione di una bolletta a nome del titolare o la stipula di assicurazioni aggiuntive, elevando così i costi. Alcune valutano anche l’affidabilità creditizia del cliente per prevenire rischi di insolvenza.

Tra le aziende che in Italia permettono il noleggio auto senza una carta di credito figurano alcuni dei più noti operatori del settore. Hertz, Sixt, Avis, Europcar, insieme a realtà italiane come Sicily by Car, RBC Autonoleggio, Joyrent, Eurent e Rent4U, hanno adottato politiche flessibili per venire incontro alle esigenze dei clienti che non dispongono di una carta di credito.

Ogni compagnia ha regole proprie per quanto riguarda il deposito cauzionale e altre garanzie. In caso di incertezze, è sempre consigliabile contattare il servizio clienti delle compagnie per chiarimenti prima di finalizzare la prenotazione.

Con quali società noleggiare un’auto senza carta di credito

Noleggiare un’auto senza carta di credito in Italia è oggi una possibilità concreta grazie alla flessibilità offerta da alcune compagnie di noleggio. Queste compagnie permettono l’utilizzo di carte di debito, purché soddisfino determinati requisiti. La carta di debito deve appartenere ai circuiti internazionali come Visa o Mastercard, deve essere emessa a nome del titolare della prenotazione, e deve avere nome e numeri in rilievo.

Deve essere collegata a un conto bancario con un saldo sufficiente per coprire il deposito cauzionale richiesto, che può variare da 300 a 1.500 euro a seconda del tipo di veicolo.

Le compagnie di noleggio che offrono questa opzione generalmente richiedono che la carta di debito sia associata a un conto con disponibilità adeguata per il pagamento del canone e del deposito cauzionale. Quest’ultimo viene rimborsato a noleggio concluso, se l’auto viene restituita senza danni o altre irregolarità.

Articolo precedenteAudi A3 Allstreet, la prova su strada del crossover urbano dopo il restyling
Prossimo articoloDistanza di sicurezza: quali sono le multe e come si stabiliscono