Volkswagen Corrado: bye bye coupé a due volumi

L'insuccesso spinse Wolfsburg ad abbandonare ogni velleità nel segmento.

Volkswagen Corrado

Chiudete gli occhi e immaginate: quale auto a due volumi vorreste guidare? I ragazzi (o almeno larga parte) risponderanno a bruciapelo Golf GTI. Agli sgoccioli degli anni Ottanta avrebbero però detto Volkswagen Corrado, coupé 2+2 su base Golf, sostituta della Scirocco.

Volkswagen Corrado: sorella della Scirocco

Karmann Coachworks, azienda tedesca già fautrice della Scirocco, assegna alla Corrado un look tutt’altro che semplice e anonimo. Coraggiose soprattutto le proporzioni, col baricentro più basso, in favore di controllo e divertimento. Lunga 4,05 m e larga 1,68 m, rivela aggressività la coda alta e raccolta, dominata dai spessi montanti. Fari, fendinebbia e indicatori di direzione schiacciati caratterizzano il frontale. Cercando il pelo nell’uovo, risultano rivedibili i gruppi ottici posteriori, troppo simili a quelli della Passat di terza generazione.

Volkswagen Corrado: sistema Plus-Axle

Classico l’interno, dove figura una plancia identica alla Golf III. Il bagagliaio, da 300 litri, sale a 838, abbattendo i sedili posteriori. Mica male, tenendo presenti le dimensioni contenute della carrozzeria. Gli ammortizzatori Koni regolabili e balle antirollio da 18 mm sono da sportiva. Nel 1993 esce Plus-Axle per ridurre, una modifica alla geometria dell’avantreno, la demoltiplicazione dello sterzo e il ritorno di coppia sul volante. Le barre antirollio crescono intanto fino a 20 mm davanti e 21 mm dietro.

Volkswagen Corrado: ama pavoneggiarsi

Tira fuori il lato tamarro che c’è in noi l’alettone: si alza manualmente premendo un pulsante sulla plancia, o automaticamente, raggiunti i 120 km/h. Soluzione allora piuttosto rara volta a diminuire la portanza del 64%, cioè la tendenza a sollevarsi in velocità. Trip computer, cruise control, specchietti a regolazione elettrica, aria condizionata e impianto stereo con 6 casse finiscono nella dotazione, di serie o a richiesta.

Volkswagen Corrado: piccoli, grandi nei

Annoiarsi alla guida è impossibile sulla Volkswagen Corrado G60. G-Lader, compressore volumetrico, fa sì che il 4 cilindri 1.8 sviluppi 225 Nm a 4.000 giri. Sprigionando 160 Cv, unita al Cx di 0,32, tocca una velocità massima di 225 km/h e uno scatto 0-100 in 8,3 secondi. Per chi ama le emozioni forti c’è un 2.9 a sei cilindri da 190 CV e 245 Nm, che vanta un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 6,9 secondi e ferma il tachimetro a 235 km/h. Consentono di risparmiare altri motori inseriti in listino: un 1.8 quattro cilindri aspirato da 133 Cv e due 2.0 quattro cilindri, entrambi aspirati, da 116 e 136 Cv. Giocano però contro la Corrado qualche problema elettrico e meccanico. Lacune che ne arrestano l’ascesa.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × 3 =