Porsche Boxster Concept: spyder di origine orientale

Riesumò un marchio in declino.

Porsche Boxster Concept

Tirava una brutta aria in casa Porsche negli anni Novanta. Pareva un lontano parente del colosso industriale che aveva spadroneggiato fino ad allora. Ormai sul lastrico accettò la corte della Toyota, per adeguarsi alle nuove correnti stilistiche. Così nacque la Porsche Boxster Concept, spyder a due posti secchi dal fascino orientale.

Porsche Boxster Concept: quattro le candidate, solo una vede però la luce

Il centro stile proposero quattro differenti versioni ai vertici, che espressero le proprie preferenze nel luglio 1992. Un mese dopo approvarono il design di Grant Larson e Pinky Lai, mantenuto nella vettura laboratorio. Presentata in première mondiale al Salone di Detroit 1993, lasciò stupefatti i visitatori, ispirato alla storica barchetta da corsa 550 Spyder. Il cofano incassato, le fiancate lisce, i fari anteriori a goccia vennero poi ripresi dall’esemplare messo in vendita. Che svelò poche modifiche dietro, anche se le luci, più sottili e raccolte, donavano maggior grinta. Dal centro fiancata, la presa d’aria laterale fu spostata in basso. L’abitacolo non lasciava nulla al caso, sufficientemente rifinito. Dietro trovò collocazione il motore, in posizione centrale.

Porsche Boxster Concept: applicata l’economia di scala

Mostrato al pubblico americano lo stile della Boxster, passarono pochi mesi prima dei test drive. Già verso fine ’93 venne assemblata con parti di altri veicoli e nel 1994 invasero le strade invasero le strade esemplari dalla carrozzeria semi-definitiva. Impose ritmi altissimi l’ingresso in commercio a metà 1996. A tal punto che Porsche, dalle tipiche 120, impiegò appena 72 ore per costruire un’auto. Lavorazione completata in tempi record, favorita dall’utilizzo di pezzi appartenenti ad altre nuove vetture inserite nella gamma. Il cofano e le luci anteriori erano identici alla contemporanea 911. Strategie attuate con ragion d’essere: Borsche riuscì ad affermarsi nell’immediato sul mercato. Così Porsche riguadagnò punti e tornò in auge nella produzione di lusso.

 

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 + sei =