Mercedes Classe M: habemus suv

Papa Giovanni Paolo II e Benedetto XVI vi salirono a bordo.

Mercedes Classe M

La Giornata mondiale della gioventù 2002 (23-28 luglio) fu un appuntamento cruciale nel calendario ecclesiastico. Papa Giovanni Paolo II salutò 800mila fedeli a bordo della Mercedes Classe M. Inedita Papamobile che ottenne un grande ritorno d’immagine, tanto che se ne costruirono intorno ai 2,4 milioni di esemplari (dati risalenti a fine 2016). Ventun anni dopo approderà la quarta generazione.

Mercedes Classe M: la Papamobile di Karol Wojtyla

Mercedes, in rapporti idilliaci col Santo Padre, inizia qualche mese prima ad allestirla. Fruttuosa collaborazione instaurata nel lontano 1930 e che, tra i modelli coinvolti, ha visto riconvertire la 300 d landaulet del 1960 e la 230 G del 1980, una delle Papamobile storicamente più celebri. La Classe M rivela una visibilità maggiore e non è nemmeno poi tanto scomoda mentre si sale a bordo. Sul telaio, appartenente alla Classe G, disegna una cupola smontabile. Tuttavia, per questioni di sicurezza la Casa idea un sistema per alzare e abbassare una parte dei grossi vetri laterali. Finiture in madreperla e rivestimenti ‘total white’ arricchiscono gli interni, mentre sotto il cofano batte un motore benzina V8 4.3 da 272 CV.

Mercedes Classe M: vocazione religiosa

Corre il 2012 quando Mercedes passa agli aggiornamenti, in linea con le novità introdotte nella Classe M in commercio. Il 7 dicembre 2012 viene consegnata a Papa Benedetto XVI. Ha una cupola nuova, mentre nell’abitacolo offre spazio maggiore, semplificando l’accesso e anche la trasportabilità nei viaggi all’estero. I vetri laterali maggiorati installati permettono di vedere meglio chi è all’esterno. Verniciata dentro in bianco perla, sul treno compara il sigillo di Sua Santità. A livello tecnico viene invece tenuto il massimo riserbo. Mercedes non ha rilasciato alcun dettaglio in merito, bensì si è limitata a spiegare che per realizzarla ha impiegato 9 mesi di lavoro. Progettazione e costruzione sono d’altronde interamente opera del colosso tedesco, senza chiedere assistenza ad aziende specializzate.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

20 − 14 =