Alfa Romeo Tipo 33 Stradale: potenza fa rima con bellezza

Compie 50 anni l'Alfa Romeo Tipo 33 Stradale, prodotta in solo 18 esemplari

Mezzo secolo. Un’eternità nel mondo dei motori, estremamente volubile in quanto a tendenze sul mercato. Le auto che regnano oggi, saranno spodestate domani, ad analizzare il ritmo evolutivo. Solo poche prescelte si collocano nel pantheon dei grandi, privilegio che spetta di diritto all’Alfa Romeo Tipo 33 Stradale.

Première al GP di Monza 1967

È il 31 agosto 1967 quando viene inaugurata nel week-end del Gran Premio di Monza. Certo, il battesimo ufficiale si terrà pochi mesi più avanti al Salone di Torino. Ma già sulla pista brianzola sfila in tutto il suo splendore, stregando il pubblico presente. Forme arrotondate, a delineare uno stile incomparabile, disegnate dal grande Franco Scaglione, già creatore di memorabili modelli, tra cui la Lamborghini 350 GTV e i vari successi dell’Intermeccanica.

Cimelio da collezionisti

L’originale Tipo 33 corre in pista dal 1967 al 1977, aggiudicandosi un Campionato del Mondo Sport Prototipi. In parallelo nasce la Stradale, serie omologata per l’uso su strada, limitata a solo 18 esemplari. La struttura tubolare in acciaio e magnesio serve a garantire leggerezza e massima rigidità. Rapportato al modello da corsa, il passo è allungato di 10 cm, per un abitacolo più spazioso. Inedita (limitatamente alle auto di serie) l’apertura delle portiere ad ali di gabbiano.

Il V8 che tiene testa a Ferrari e Lamborghini

Affine alla versione “racing” il propulsore V8. Progettato da Giuseppe Busso, un’autorità in materia, è realizzato in alluminio e magnesio. Sviluppo poi affidato a Carlo Chiti, nominato da poco Direttore Generale dell’Autodelta. Il motore sviluppa 230 CV a 8.800 giri, uno dei 2.000 cm³ aspirati più potenti mai realizzati. Una meraviglia meccanica poiché non viene fatto ricorso alla gestione elettronica, adottata dai moderni veicoli. Nonostante il motore sia grande la metà di altre macchine come la Ferrari Daytona e la Lamborghini Miura, le performance sono solo leggermente inferiori: velocità massima pari a 260 km/h, la ripresa da 0 a 100 km/h viene coperta in 5,5 secondi. Qualità e tiratura limitata che fanno schizzare alle stelle il prezzo: 9.750.000 lire.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 − cinque =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.