Lamborghini: arriva il suv coupé 2+2, cosa c’è da sapere sulla nuova creazione

La prima elettrica di Lamborghini arriverà a fine decennio e si prospetta come uno dei modelli più attesi

Un suv coupé 2+2, con richiami alle GT della tradizione, dalle prestazioni supersportive: ecco come sarà la prima auto elettrica di Lamborghini che arriverà a fine decennio. La casa automobilistica emiliana si unisce alla tendenza tra i marchi di auto supersportive e annuncia il suo passaggio nel mondo elettrico. Le informazioni sono state condivise da Stephan Winkelmann, Ceo del produttore, che ha reso noti i passi dell’azienda.

Lamborghini lancerà il suo primo veicolo elettrico al 100% a partire dal 2025. Prima di allora, l’azienda farà anche il suo debutto con il suo primo ibrido prodotto in serie ed entro la fine del 2024 il suo intero catalogo sarà elettrificato.

La prima elettrica di Lamborghini arriverà a fine decennio

A tratteggiare l’identikit della vettura del futuro della Casa del Toro è stato lo stesso Stephan Winkelmann, chairman e Ceo del marchio di Sant’Agata Bolognese. Forte dei risultati di vendita del 2021, con la consegna di 8.405 auto che rappresenta il miglior anno commerciale di sempre con un robusto +13% rispetto al 2020, Winkelmann segna le prossime tappe.

“I volumi previsti per il 2022 sono in linea con quelli del 2021, e gli ordini già coprono buona parte di quanto produrremo. Nei prossimi due-tre anni renderemo ibrida l’intera gamma per stare al passo con una normativa sempre più stringente e soddisfare la richiesta dei clienti.

Alla fine del decennio arriverà una vettura tutta elettrica. Un’auto inedita che disegnerà un nuovo segmento. Così come Urus ha inaugurato quello dei Super Suv, così la nostra elettrica sarà la capostipite dei Suv Coupé GT. Immaginiamo un 2+2, alto da terra ma dai volumi contenuti, guidabile tutti i giorni”.

La futura strategia di elettrificazione della Casa del Toro, denominata Direzione Cor Tauri, porterà la Casa del Toro sulla via della decarbonizzazione dei suoi modelli futuri e del sito di Sant’Agata Bolognese con un investimento di 1,5 miliardi in quattro anni.

Investimenti nell’elettrico per Lamborghini

Questo cambiamento motiva un investimento di oltre 1.500 milioni di euro nei prossimi quattro anni, poiché prevede anche la ristrutturazione degli impianti e la garanzia della sostenibilità dell’intera filiera.

L’obiettivo prioritario dell’azienda è ridurre del 50% le emissioni di anidride carbonica della gamma Lamborghini entro l’inizio del 2025. Dal brand italiano spiegano anche che con questa nuova scommessa dell’elettrico non andranno persi né la sportività né l’alto livello tecnologico che caratterizza i loro modelli.

Per compensare l’aumento di peso associato all’elettrificazione, intensificheranno il ricorso a materiali ultraleggeri come la fibra di carbonio. Come reso noto da Stephan Winkelmann, la transizione verso l’elettrico fa parte di tutti noi.

Articolo precedenteRenault 14, la storia d’avanguardia della berlina 5 porte
Prossimo articoloJaguar XE, cosa sorprende dopo la prova su strada

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here