Documenti auto obbligatori: cosa portare alla guida

Ecco un promemoria per passare indenni in caso di eventuale controllo.

Documenti auto obbligatori

Rilassatevi. Succede anche a chi è un navigato guidatore di confondersi sui documenti auto obbligatori. Gira parecchia disinformazione ecco perché stiliamo guida, per sapere quali potrebbero venirvi chiesti in un posto di blocco.

Documenti auto obbligatori personali

Rispolveriamo il Codice della Strada, iniziando dai documenti personali. Neopatentati e non devono assolutamente portare con sè la patente di guida e, qualora in quel momento si sia effettivamente in servizio, il Certificato di Abilitazione Professionale. Distinguibile in: “KA”, richiesto per la guida di motoveicoli di massa complessiva fino 1,3 t adibiti a servizio pubblico di piazza o noleggio con conducente, ed è associato alla patente A; “KB”, per condurre taxi, autovetture e motoveicoli (oltre 1,3 t) da noleggio con conducente.

Documenti auto obbligatori auto

Un caso particolare riguarda chi è vicino al Foglio Rosa. Capita poi spesso che la patenta venga dimenticata, a casa per esempio. Trattando i documenti dell’auto, vanno assolutamente conservati il libretto di circolazione, su cui viene apposto un bollino di avvenuta revisione (se passati almeno 4 anni dall’immatricolazione) e il certificato di assicurazione.

Documenti auto obbligatori: rinnovo patente

Ricordiamo che la patente ha delle precise scadenze: 10 anni fino ai cinquant’anni, 5 sino ai 70, 3 nella fascia 70-80 e 2 per gli over 80. È possibile farne richiesta fino a 4 mesi prima della scadenza. Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti avvisa quando mancano pochi giorni con e-mail o sms ai titolari, registrati al Portale dell’Automobilista. Consentito rivolgersi a un’autoscuola, a un’agenzia di pratiche auto o a un medico autorizzato. Ciascuno dotato del collegamento informatico col Centro elaborazione dati della Motorizzazione civile. In cambio viene rilasciata una conferma di validità, purché si dimostri di possedere i requisiti psicofisici previsti. La visita, frequentemente svolta presso una delle autorità sanitarie stabilite dall’articolo 119 del Codice della Strada, è effettuata talvolta presso la Commissione medica locale competente per territorio.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dodici − 2 =