Auto senza assicurazione: dritte per farvi risarcire in caso di provocato incidente

Tamponati da un mezzo senza Rca? Come ottenere la copertura dei danni.

Auto senza assicurazione

Circolare a bordo di un’auto senza assicurazione non è “cool”. Serve solo a dimostrarsi irresponsabili, anche in ottica assicurativa. Vanifica infatti il Modulo Blu (o constazione amichevole). Scopriamo come reagire qualora vi troviate nei panni del danneggiato.

Auto senza assicurazione: rimedio all’errore altrui

Chiamate, al più presto, le Forze dell’ordine: col verbale di incidente, provate la vostra innocenza. E segnalate l’evento alla vostra compagnia assicurativa. Contattate quindi il Fondo di garanzia per le vittime della strada. Che, sotto la vigilanza del ministero dello Sviluppo economico, è amministrato dalla Consap. Vi coprirà sia i danni alle persone che alle cose, senza alcuna franchigia.

Auto senza assicurazione: domanda di rimborso

Veniamo alla domanda di rimborso, compilabile direttamente online. Stampatela in doppia copia e firmatela. Magari fatevi dare una mano dal vostro assicuratore. Inviate, tramite raccomandata, la prima copia del modulo firmato (allegati inclusi), all’impresa competente, indicata nel modulo, a seconda del luogo dove si è verificato il sinistro. Spedite poi la seconda copia, scannerizzata e senza gli allegati, all’indirizzo pec: [email protected] Oppure, inviate la seconda copia per raccomandata, sempre firmata e senza alcun allegato, all’indirizzo Consap, indicato sul modulo di domanda.

Auto senza assicurazione: risarcimento

A differenza dell’indennizzo diretto, non c’è un termine prefissato entro il quale venire risarciti. Il Fondo vittime deve prima verificare che sia vero il sinistro (ecco perché è utile il verbale) e, nella compilazione del modulo online, potreste commettere qualche errore. Burocrazia che è il pane quotidiano per un legale: la consulenza costa intorno ai 1.000 euro.

Auto senza assicurazione: i Comuni meno coperti

Il fenomeno in alcune aree del Paese raggiunge percentuali da record”, ha dichiarato il presidente dell’Asaps Giordano Biserni. Preoccupante soprattutto la situazione in Campania: “in provincia di Napoli il 25,6 % dei veicoli, di fatto uno su quattro, manca di R.C. auto”.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

20 + nove =