Car pooling: dati di mercato in Italia, quanto si risparmia

Jojob, tra le maggiori aziende del nuovo settore, ha stilato un interessante report.

Car pooling

Eco è meglio. L’idea sta finalmente prendere piede in Italia. Stando agli ultimi dati del 2017, primeggiamo per modelli ad alimentazione alternativa. Segnali incoraggianti convalidati dai dati diffusi sul car pooling.

Car pooling: servizio diffuso in Italia

A dimostrarlo i viaggi condivisi, aumentati del 177%, e i 1.714.120 km risparmiati (+164% rispetto al 2016). È quanto emerge nel Rapporto Carpooling Aziendale 2017 elaborato da Jojob. Risparmiati, in totale, oltre 300mila euro, coinvolgendo 140mila dipendenti di oltre 1.700 aziende sul territorio italiano. Aumentano, in un anno, del 199% i lavoratori che hanno optato per il carpooling aziendale per recarsi al lavoro.

Car pooling: risparmio economico

Triplicano i viaggi condivisi, che passano da 16.500 ai 45.668 del 2017 (+177%), mentre risultano 1.265.607 i km percorsi da chi si è recato a lavoro trasportando colleghi e amici. Una scelta che dimostra una crescente attenzione per la mobilità sostenibile. Una condivisione che – spiega Jojob – ha permesso agli utenti di abbattere il costo dei trasporti: nel 2017 il risparmio totale, tra passeggeri e autisti, è stato di 339.383 €. Considerando infatti i km risparmiati dai passeggeri di Jojob, si calcolano 257.118 € risparmiati su base annua. A questi vanno aggiunti gli 82.265 € risparmiati dai soli autisti, che hanno potuto dividere con i propri colleghi il costo degli spostamenti in auto.

Car pooling: analisi delle città italiane

Il servizio di car pooling viene utilizzato in tutta Italia, con una concentrazione maggiore al Nord (50%) dove a farla da padrone è la regione Lombardia, seguita da Emilia Romagna, Piemonte e Veneto. Al Centro si trova il 35% delle aziende che lo promuovono per i propri dipendenti, con Toscana e Lazio tra le regioni più virtuose. Migliora la concentrazione nel Sud e nelle Isole, che dal 10% del 2016 sale al 15%, grazie soprattutto alla forte crescita che si è registrata da parte delle aziende in Sardegna.

I bolognesi risultano i più virtuosi d’Italia in fatto di condivisione, seguiti dai colleghi di Modena e Milano. Si distinguono anche i dipendenti delle province di Torino, Firenze, Roma, Venezia, Belluno e Parma. Nel corso del 2017 l’azienda più attiva è stata Bulgari: i dipendenti hanno condiviso ben 22.557 viaggi, risparmiando 43.574 kg di anidride carbonica, equivalenti a 2.179 alberi. Sul podio delle migliori aziende anche Philip Morris (8.676 viaggi e 15.119 kg di CO2 risparmiata) e Ducati (3.164 viaggi e 5.724 kg di CO2 risparmiata).

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × 1 =