Land Rover Discovery vs Hyundai Santa Fe: suv a confronto

Prestazioni, tecnologia e caratteristiche a confronto

Land Rover Discovery è un suv a metà strada tra il Range Rover e le più piccole Evoque e Discovery Sport. Ma è proprio la sua capacità offroad a rappresentare il punto di distinzione con altri suv dall’assetto di guida rialzato. Alla base di tutto c’è il sistema Terrain Response che ottimizza le prestazioni del motore, del cambio, del differenziale centrale e del telaio in base alle caratteristiche del terreno. In estrema sintesi, questa soluzione permette di selezionare la modalità di guida più adatta.

Land Rover Discovery

Entrando nel cuore del funzionamento di Land Rover Discovery, salta fuori la presenza della sospensione pneumatica elettronica che migliora la versatilità e la facilità di guida. Il motore è un 2.0 litri, 4 cilindri a doppio turbocompressore sequenziale da 240 cavalli, affiancato a un cambio automatico 8 rapporti. E c’è poi un altro dettaglio di interesse: l’altezza di accesso automatica abbassa in automatico l’altezza di guida di 40 millimetri quando il suv viene parcheggiato.

All’interno della Land Rover Discovery spicca la cura nella realizzazione dell’abitacolo. Nella terza fila due adulti viaggiano comodi e c’è spazio per qualche bagaglio. Il prezzo di partenza è di circa 58.900 euro.

Hyundai Santa Fe

Hyundai Santa Fe è l’ammiraglia della gamma suv della casa automobilistica sudcoreana. Ha dimensioni medio-grandi, un motore 2.2 diesel da 200 CV, con trazione 4×4 e cambio automatico a 8 rapporti con paddle al volante. Tra gli aspetti distintivi c’èè la trazione integrale a controllo elettronico HTRAC, in grado di trasferire la coppia alle ruote anteriori o posteriori in base all’impostazione delle differenti modalità di guida selezionabili. Le sospensioni posteriori sono autolivellanti.

Sul versante del design, nella zona frontale di Hyundai Santa Fe spicca la mascherina cromata che separa i proiettori diurni a Led, mentre la vista posteriore abbinata in modo elegante alle muscolose fiancate si distingue per i gruppi ottici a Led che si sviluppano in senso orizzontale, e per il fascione paraurti avvolgente che ingloba le frecce e la luce di retromarcia.

All’interno c’è molto spazio fino al punto della disponibilità di una terza fila di sedili. Il cruscotto ha lo strumento centrale digitale e sopra la consolle trova posto lo schermo a sbalzo di 8 pollici dell’impianto multimediale con compatibilità ad Android Auto e Apple CarPlay e caricatore wireless per smartphone. Spicca anche la completezza della dotazione in termini di di sicurezza con frenata autonoma di emergenza e riconoscimento veicoli, pedoni e cicli e sistema di cruise control adattivo con Stop&Go.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × cinque =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.