Renault Avantime: quando la Losanga volle strafare

Le tre porte non convincono del tutto

Renault Avantime

Anche i più irriducibili devono accettarlo: i Suv e Crossover l’hanno spuntata sulle monovolume. I dati di vendita parlano (fin troppo) chiaro. Una competizione impari, ma così non era nei primi anni 2000. Emblematico il caso di Renault. Allora qualsiasi cosa che i costruttori francesi toccavano si tramutava in oro. L’Espace indicò la via nel 1984, la Twingo replicò nove anni più tardi e, nel 1996, la Megane Scenic riscosse ulteriore seguito. In preda forse al delirio di onnipotenza, la Losanga rischiò con la Renault Avantime, una rivoluzione sotto molti aspetti.

Renault Avantime: lateralmente lascia a bocca aperta

Dal davanti, un occhio non allenato potrebbe scambiare l’Avantime per qualsiasi altra monovolume. Basta osservarla lateralmente per cambiare idea. Perché una portiera (esattamente come il montante centrale) “manca” e quella che c’è supera ogni immaginazione. E poi perché il montante posteriore presenta ben tre diverse cromature, tra il tetto, la carrozzeria e il nero lucido che contraddistingue la parte antistante al lunotto. Su quest’ultimo, i designer esprimono pari creatività: quasi interamente verticale, si arcua ai lati. Al di sotto, accenna il volume posteriore, un dettaglio poi riproposto sulla compatta Megane.

Un buco nell’acqua

A livello meccanico, la Avantime si basa sull’Espace, ma compie un ulteriore step. In fase di progettazione, la divisione commerciale immagina un target medio con buona disponibilità economica. Quindi, esigente. Il motore montato è un 3.0 V6 24 valvole a benzina da 207 CV, gli allestimenti si dimostrano particolarmente ricchi. Una monovolume coupé bella e accattivante, se solo venisse capita. Gli uomini di marketing constatano ben presto di predicare nel deserto. L’ingresso nella gamma motori del 2.0 turbobenzina da 163 CV e del 2.2 dCi da 150 Cv appare come un tentativo estremo per catturare l’attenzione. Ciononostante si raggiungono a malapena i livelli minimi di sostenibilità economica. Un anno e mezzo dopo aver debuttato, con poco più di 8.500 esemplari venduti, esce mestamente di scena.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × cinque =