Volkswagen T-Cross, la prova. Ecco come va nel test drive

La prima cosa che si noti è proprio l'altezza extra della posizione di guida

Nella convinzione che le vendite mondiali di suv aumenteranno di circa il 65% nel prossimo decennio, ecco che Volkswagen ha sviluppato il suo quinto modello (il terzo negli ultimi due anni), il più piccolo T-Cross 2019. Condividendo il telaio con la Polo, è 127 mm più corto del T-Roc. Tuttavia, offre ampio spazio al suo interno e con la solita attenzione per la tecnologia, con quel sistema di infotainment da 6,5 pollici o 8 pollici con touchscreen che fa bella mostra di sé. Il tutto nel conteste di numerose possibilità di personalizzazione e con la multipossibiltà di scelta tra il doppio tre cilindri turbo-benzina da 1.0 litri, il turbocompressore da 1.5 litri e il diesel da 1.6 litri.

Volkswagen T-Cross, la prova su strada

Sarà un altro successo di vendite? Solo il tempo rivelerà se la scelta della casa automobilistica di Wolfsburg nella realizzazione del Volkswagen T-Cross 2019 è stata indovinata. Nel frattempo dalla prova su strada arrivano indicazioni piuttosto chiare. Appena messo piede nell’abitacolo si percepisce l’ampio spazio a bordo in questa piccola crossover sia per il conducente e sia per i passeggeri posteriori e sia per quello anteriore. La prima cosa che si noti è proprio l’altezza extra della posizione di guida. Tra l’altro il divano è scorrevole con la capienza del baule che varia da 385 a 455 litri (1.281 la massima).

Si percepisce insomma qualità e quella sensazione di essere al passo con i tempi per via della presenza del cruscotto digitale, anche se non è disponibile per tutte le versioni, ma è di serie per il ricco allestimento Advanced. Può mostrare a tutto schermo le mappe del navigatore nell’ambito di un suv tecnologicamente avanzato, considerando che sono numerose le connessioni con gli smartphone. Per quelli compatibili c’è anche la ricarica senza fili. L’abitacolo ha un aspetto rigoroso, ma può essere vivacizzato con inserti colorati. Ed è proprio questo un aspetto distintivo, basti guardare le foto promozionali di Volkswagen T-Cross 2019 con la carrozzeria di colore arancione.

Per quanto riguarda i motori, tutti turbo, la scelta è fra i 1.0 con tre cilindri a benzina da 95 o 116 CV e il 1.6 diesel con 95 CV. In movimento, il T-Cross viaggia bene, sterza con precisione e si rivela piuttosto silenzioso. Trasmettono il moto solo alle ruote anteriori e gli ultimi due sono proposti anche con il cambio a doppia frizione e sette marce. Fra i dispositivi di sicurezza si segnalano la frenata automatica d’emergenza a bassa velocità e il mantenimento in corsia.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

16 + due =