Diventa pure una 4X4 il tuttospazio Citroen SpaceTourer. Facilmente distinguibili le qualità che faranno maggiormente presa sulla clientela: versatilità, comodità, robustezza e pure eleganza.

DALL’IMPRENDITORE ALLE FAMIGLIE NUMEROSE

Dimensioni imponenti, gli esperti francesi della Dangel si sono adoperati per proporre un veicolo pronto a ogni sfida. Prodotto finale esposto proprio in terra transalpina al Salone di Parigi 2016. Evento che ha radunato i fan delle quattro ruote, sfoderando, sempre in tema di specialità locali, pure un Peugeot Traveller 4×4. Il mezzo del Double Chevron potrebbe arrivare in Italia già dal 2017. Focalizzandoci sulla nuova veste della Citroen SpaceTourer denotiamo l’adozione della trazione integrale. Giunto viscoso e differenziale posteriore bloccabile, diventa un vero jolly della mobilità. Alberghi, imprenditori che hanno attività in montagna e famiglie numerose che amano i weekend sugli sci la troveranno estremamente funzionale. Pur in una vettura che strizza l’occhiolino a chi cerca una macchina anche gradevole nel look.

ECO2WD SU RICHIESTA

Al momento è lanciata in Francia con motore turbodiesel 2.0 BlueHDI da 150 Cv. La trasformazione della Dangel prevede un’altezza da terra maggiorata sino a 20 cm, ottenuta con modifiche alle sospensioni, e l’adozione di un sistema specifico di controllo della trazione che permette di migliorare la motricità del veicolo tanto in salita quanto in discesa. Trasmissione che prevede inoltre l’opzione Eco 2WD per la selezione della marcia a due ruote motrici, a tutto vantaggio dei consumi e delle emissioni. Il sistema di bloccaggio del differenziale posteriore risulta utile sia quando si affrontano percorsi offroad, consentendo il movimento del veicolo anche con una delle due ruote posteriori completamente alzate, sia su asfalto in condizioni di scarsa aderenza con fango o neve, garantendo la massima sicurezza.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

12 + quindici =