Pilota automatico Tesla, come funziona e si attiva l’Autopilot

Come un cruise control convenzionale, l'Autopilot delle auto Tesla si disattiva automaticamente quando il conducente preme il pedale del freno o forza il volante

Nonostante il nome che potrebbe trarre in inganno, la tecnologia del pilota automatico non è in grado di gestire la guida autonoma al 100%. Molti automobilisti gli hanno affidato la vita a proprio rischio senza alcuna attenzione sulla strada, a volte con un incidente. Dal 2016, diverse collisioni mortali hanno portato a cause legali contro Tesla in Cina e negli Stati Uniti. Tesla è uno dei produttori pionieri della moderna automobile elettrica, ma non è tutto.

L’azienda guidata da Elon Musk mette in evidenza anche la sua tecnologia all’avanguardia. Tra le aree in cui è davanti ad altri produttori c’è la guida semiautomatica. Chiamato Autopilot sui suoi modelli dal 2014, è sulla buona strada per diventare completamente autonomo.

Come si attiva il pilota automatica Tesla

Autopilot è il nome dei sistemi di assistenza alla guida semi-autonomi di Tesla. A seconda del modello, della data di costruzione e della versione del software installato, le capacità sono diverse. A partire da settembre 2014, tutti i modelli S prodotti sono dotati della prima generazione di hardware. È dotato di un radar frontale, una fotocamera frontale e 12 sensori a ultrasuoni con una portata di 5 metri.

La telecamera posteriore è solo per uso umano. Ad ottobre 2016 è stata installata la seconda generazione su tutte le Model S e Model X, poi Model 3 prodotta da luglio 2017. Ad agosto 2017 il radar è stato migliorato, e si parla della versione 2.5, mentre quella versione 3 di aprile 2019 è diverso solo dal suo computer.

Per attivare il sistema Tesla Autopilot è già necessario assicurarsi che la funzione sia disponibile. In questo caso, la piccola icona sul volante situata vicino al tachimetro è disattivata. Quindi tutto ciò che devi fare è premere due volte la leva del cruise control per attivare l’assistenza alla direzione. L’icona del volante e le corsie su entrambi i lati dell’auto diventano blu, a dimostrazione che l’assistente alla direzione è attivato.

Come funziona il pilota automatica Tesla

Durante il funzionamento del pilota automatico, il conducente deve tenere le mani sul volante. In caso contrario, il sistema ti avviserà prima tramite un messaggio sullo schermo, quindi un avviso acustico. Se le mani sul volante non vengono rilevate, l’auto rallenterà fino a fermarsi completamente. Si noti che il sistema Tesla potrebbe impedire la riattivazione del pilota automatico fino alla fermata successiva se il conducente ignora gli avvisi.

Come un cruise control convenzionale, l’Autopilot si disattiva automaticamente quando il conducente preme il pedale del freno o forza il volante. Non c’è quindi alcun rischio che il sistema vada in crash. Il conducente può così riprendere il controllo in qualsiasi momento.

Articolo precedenteAuto ibride, come si ricaricano con le tecnologie attuali
Prossimo articoloLeasys: nuove strategie per il noleggio in un mercato sempre più elettrico e ibrido

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here