DS7 Crossback: il re dei suv guadagna potenza

Il benzina da 1.600 cc eroga 225 CV

DS7 Crossback

Panacea di tutti i mali. Costruisci un suv e puntualmente fioccano richieste a raffica. È la morale della favola PSA. Non sapeva più che pesci prendere con DS, brand premium partito in sordina. Alla fine si è accorto che bastava entrare nel segmento più “hot” del momento. Con un prodotto competitivo, figurarsi sminuirla. Tempo pochi mesi e la DS7 Crossback vanta già una chiara leadership nel proprio settore di riferimento con una quota del 25%. E ora aggiunge un’unità benzina al proprio arco.

DS7 Crossback: anima parigina

Capostipite della seconda generazione di modelli DS, esprime raffinatezza, eccellenza e il meglio del savoir-faire parigino rivelando sin da subito la sua forte personalità, con il frontale DS Wings, gli spigoli vivi e le linee scolpite che esaltano le fiancate sinuose e le proporzioni generose, ideali per un suv. L’ammiraglia si riconosce per il frontale verticale, in cui la griglia esagonale lavorata come i diamanti separa i futuristici gruppi ottici DS Active LED Vision in grado di adattarsi alle condizioni della strada e alla velocità dell’auto regolando di conseguenza il fascio luminoso.

Firma LED distintiva

In un connubio perfetto tra tecnologia e design, all’accensione i moduli LED dei proiettori anteriori prendono vita, illuminandosi di viola e ruotando di 180°, mentre al posteriore i fari DS 3D Rear Lights con tecnologia 3D Full LED si frammentano in scaglie luminose incise a laser in una lavorazione tridimensionale ispirata dal design innovativo della concept car DS E-Tense. Il risultato è una firma luminosa distintiva e funzionale, sottolineata di giorno dalle luci diurne verticali e completata dagli indicatori di direzione a scorrimento.

Grintosa a benzina

Il pezzo migliore si cela però nelle motorizzazioni. Mossa dal 1.600 cc a benzina, produce 225 cv, raggiunge una velocità di punta pari a 227 km/h e impiega 8,3 secondi per passare da 0 a 100. Versione, full optional, in linea alla politica generale dei prezzi: sfora appena appena i 41.000 euro.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × 5 =