Nuova Jeep Wrangler: più off-road che mai, in arrivo da metà 2018

Tante novità a livello stilistico e nelle dotazioni, ma senza snaturarei uno dei modelli di maggiore successo

nuova jeep wrangler

Al Salone di Ginevra è stata presentata la Nuova Jeep Wrangler, migliorata notevolmente per garantire la guida in fuoristrada ma ideale anche per spostarsi in città.

Nuova Jeep Wrangler: regina indiscussa del fuoristrada

La Nuova Jeep Wrangler ha subito importanti miglioramenti rispetto alla versione passata, ma senza snaturare troppo la sua natura. Il veicolo non è mai stato così adatto per la guida off-road. Tutto questo può essere reso possibile grazie una dotazione impareggiabile che, a seconda degli allestimenti, prevede due avanzati sistemi di trazione – Command-Trac and Rock-Trac, bloccaggi elettrici dei differenziali Tru-Lock, differenziale a slittamento limitato Trac-Lok e barra stabilizzatrice anteriore a scollegamento elettronico.

La versatilità non manca. La Wrangler di nuova generazione è infatti in grado di percorrere senza difficoltà i terreni più aspri, ma può allo stesso tempo essere utilizzata per districarsi nel traffico cittadino.

Sono inoltre presenti numerosi elementi per la guida open-air e una ricca dotazione tecnologica. È possibile scegliere tra tre diversi livelli di allestimento: Sport, Sahara e Rubicon – disponibili nella configurazione a tre e a cinque porte. La versione Sahara può inoltre essere equipaggiata con il pacchetto Overland, che può rendere ancora più esclusivo il mezzo.

Nuova Jeep Wrangler: straordinarie doti 4x4

La Wrangler vanta ben 75 anni di leadership nello sviluppo di sistemi 4×4. Jeep ha così prestato attenzione a ogni dettaglio per la realizzazione della nuova edizione.

È possibile scegliere tra due diversi sistemi di trazione integrale: il Command-Trac è presente sulle versioni Sport e Sahara, mentre il Rock-Trac è stato inserito nell’allestimento Rubicon, l’ideale per la guida off-road più estrema. Entrambi i sistemi sono dotati di scatola di rinvio Selec-Trac full time a due velocità per il monitoraggio e la gestione continua della coppia inviata alle ruote anteriori e posteriori.

L’allestimento Rubicon offre una maggiore articolazione delle sospensioni grazie all’Active Sway Bar System, il sistema di disconnessione elettronica della barra stabilizzatrice. Quando ci si trova a percorrere un tratto di strada impervio è possibile incrementare la trazione scollegando la barra stabilizzatrice.

Tra gli optional c’è differenziale posteriore a slittamento limitato Trac-Lok, in grado di garantire maggiore trazione e coppia quando l’aderenza è scarsa. Un accessorio ideale per chi si trova a percorrere zone sabbiose, ghiaia, neve o strade ghiacciate.

Nuova Jeep Wrangler: una natura inconfondibile

Il rinnovamento messo in atto da Jeep non ha comunque comportato una rivoluzione totale. La natura di uno dei modelli più vincenti del marchio è stata infatti pienamente rispettata.

Ne sono esempio elementi quali fari circolari alla griglia a sette feritoie, passaruota trapezoidali, cerniere a vista, parabrezza ripiegabile alla sport bar e portiere rimovibili alla configurazione a tetto apribile con hard top o soft top. All’esterno spicca l’abbassamento della linea di cintura e i finestrini più ampi, ideali per garantire maggiore visibilità.

Negli allestimenti Sahara e Rubicon, i fari e i fendinebbia a LED (disponibili a richiesta) sono dotati di una luce bianca nitida. Il frontale diventa così ancora più distinguibile. Anche i tradizionali fari posteriori dalla forma quadrata possono montare a richiesta luci a LED.

Tra le opzioni di personalizzazione c’è quella relativa al tetto, pensata per chi ama la guida “open air”. Il nuovo tetto ad apertura elettrica Sky One-Touch consente – semplicemente premendo un pulsante il ripiegamento completo della copertura in tessuto .

Nuova Jeep Wrangler: interni comfortevoli e pratici

Quando parliamo di un veicoli in grado di percorrere abilmente il fuoristrada si può pensare di poterci trovare di fronte a un modello poco attento all’estetica e ai dettagli. La Nuova Wrangler non rispecchia però questa idea.

Gli interni sono stati infatti realizzati con materiali pregiati e finiture di qualità. Il cruscotto presenta caratteristiche che possono variare a seconda dell’allestimento scelto. Il quadro strumenti appare chiaro con una superficie morbida al tatto e cuciture a vista per chi sceglie la versione Sahara.

Jeep ha inoltre deciso di garantire il più possibile la comodità di guidatore e passeggeri grazie a braccioli dei sedili più lunghi. La semplicità comunque non manca, elemento imprescindibile per chi ama l’avventura. Questo obiettivo viene garantito grazie a diversi portaoggetti, tasche sulle porte, portabicchieri e scomparti per custodire oggetti e telefoni cellulari.

Migliorata inoltre la dinamica di guida su strada per viaggiare in assoluta sicurezza.

 

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dodici − 10 =