Ford Mustang Bullitt: nel segno di Steve McQueen

Per i cinquant'anni dall'uscita nelle sale di "Bullitt", Ford "sforna" una edizione speciale.

Ford Mustang Bullitt

Ford Mustang Bullitt 2019 esce allo scoperto. A cinquant’anni dall’uscita nelle sale di “Bullitt”, la nipote di Steve McQueen, Molly, tira su il velo all’esclusiva sportiva.

Ford Mustang Bullitt: a tutto gas

Come lecito aspettarsi, l’Ovale Blu offre una versione ancor più performante. Sotto il cofano un V8 aggiornato di 5,0 litri che sviluppa 475 Cv e 569 Nm. Tocca dunque una velocità massima di 262 km/h. Abbinata una trasmissione manuale, la leva del cambio è dotata di un pomello bianco, richiamo alla versione originale. Un sistema di scarico ad alte prestazioni è di serie coi nuovi terminali Black NitroPlate. Figurano inoltre un rinnovato sistema di induzione Open Air e il collettore di aspirazione Shelby GT350.

Ford Mustang Bullitt: saluto personalizzato

Altri equipaggiamenti già presenti sulla entry-level sono il volante riscaldato in pelle e il quadro strumenti LCD digitale da 12 pollici, che mostra una schermata di benvenuto a tema Bullitt. “Questa Ford Mustang Bullitt è, come Steve McQueen, assolutamente cool”, ha dichiarato Darrell Behmer, capo progettista della Mustang. “Come designer, è la mia Mustang preferita, senza stripes, spoiler e badge. Non ha bisogno di alzare i toni per farsi notare: è semplicemente fantastica”.

Ford Mustang Bullitt: in color Dark Highland Green

Le opzioni cromatiche sono limitate allo Shadow Black e al classico Dark Highiand Green. Rendono omaggio alla vettura guidata da McQueen anche i dettagli cromati attorno alla griglia e ai finestrini anteriori, i cerchi in lega da 19 pollici, i freni Brembo verniciati di rosso e l’esclusiva griglia anteriore nera. Gli interni rifiniti in pelle presentano esclusive cuciture verdi sul cruscotto, i pannelli delle portiere, la consolle centrale e i sedili.

Ford Mustang Bullitt: optional “appetitosi”

Inclusi nel pacchetto Bullitt Electronics il navigatore satellitare, i sedili a regolazione elettrica, l’impianto audio specifico e il sistema che monitora le auto presenti nei punti ciechi. Altri due optional i sedili sportivi by Recaro e MagneRide, sospensioni magnetoreologiche.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × quattro =