Profumatori per auto naturali: fragranze fai da te per il benessere della vostra vettura

Consigli per eliminare i cattivi odori e per infondere nell'abitacolo una piacevole sensazione

Non tutti gli automobilisti amano i profumatori per auto in commercio. Spesso questi prodotti hanno un odore tropo forte e possono risultare sgraditi anche ai passeggeri ospiti. Per superare questi disagi è possibile creare dei profumatori per auto naturali. Vediamo come.

No assoluto a fumo e umidità

Prima di poter procedere è meglio testare la salute olfattiva del vostro abitacolo. Fumo e umidità giocano in questo un ruolo chiave. Ad esempio, evitare di fumare in macchina e lasciare asciugare al sole i tappetini bagnati dopo un giorno di pioggia, sono degli ottimi espedienti che non creano fastidio all’olfatto all’interno dell’abitacolo. Spesso gli odori sgradevoli dell’auto sono causati proprio dal fumo e dall’umidità. che porta con sé il rischio della formazione di muffa.

Profumatori per auto naturali, le forme più utilizzate

Il “design” di un profumatore personalizzato incide sulla buona riuscita del prodotto stesso. Molto gettonati sono i deodoranti a forma di fiore, realizzati con scampoli di stoffa abbastanza spessi, oppure con qualche pezzetto di feltro. Oppure si può riprodurre una versione personalizzata dell’Arbre Magique. Un’altra idea richiama la grafica dei vecchi videogiochi. Si tratta di realizzare un deodorante con del cartoncino leggero e con della carta assorbente. Una delle più utilizzate poi è quella a forma di stella. Ulteriore suggerimento, appendere dei classici sacchetti alla lavanda, proprio quelli usati negli armadi: sono perfetti anche per portare un profumo gradevole nella vostra auto.

Le fragranze più naturali

L’aroma numero uno è sicuramente la lavanda. I fiori di lavanda essiccati sono facilissimi da trovare in erboristeria. Anche le foglie di tè aromatizzate o le classiche bustine possono essere utili per infondere una piacevole sensazione di profumo all’interno dell’autovettura. Il bicarbonato poi si distingue per essere caratterizzato da un forte potere assorbente. Proprio per questo possiamo lasciarne una ciotolina sul cruscotto o sui tappetini. Un’ottima soluzione sono anche i batuffoli di cotone imbevuti con alcune gocce di olio essenziale. Altro espediente: palline di legno profumate al cedro o sandalo. Se invece abbiamo più pazienza, si può lavorare a un deodorante personalizzato con scorza di 2 agrumi, 2 cucchiaini di sale grosso e 2 cucchiaini di bicarbonato. Ultimo consiglio: pout-pourri fai da te, mettendo insieme stecche di liquirizia e bacche di vaniglia.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tredici + quindici =