Nuovo Volkswagen Crafter: nuove varianti disponibili per il veicolo commerciale

Disponibili 69 varianti di carrozzeria, motorizzazione e sistemi di trazione: ogni azienda può trovare la versione più adatta

Nuovo Volkswagen Crafter

Volkswagen rinnova il Crafter, il veicolo commerciale che ha debuttato nell’autunno 2016 con trazione anteriore. Ora è disponibile con trazione anteriore, posteriore e 4MOTION.

Nuovo Volkswagen Crafter: più versatile e spazioso

Con il nuovo Crafter la Volkswagen propone uno dei van di grandi dimensioni più innovativi ed efficienti. La casa automobilistica tedesca ha pensato in grande: difficile trovare sul mercato un veicolo commerciale in grado di offrire una migliore economia degli spazi, un elevato carico utile e una gamma così vasta di sistemi di assistenza e infotainment. Caratteristiche che gli hanno permesso di diventare “International Van of the Year 2017”.

Le novità rispetto alla versione lanciata nell’autunno 2016 non mancano. Quel modello avevatrazione anteriore e massa complessiva ammessa pari a 3.500 kg. Ora invece viene proposto anche con trazione posteriore e integrale (4MOTION); in combinazione con latrazione posteriore l’asse posteriore è dotato di ruote gemellate. La trazione integrale è pensata per affrontare le condizioni di terreno più impegnative nei cantieri. La trazione posteriore è invece in grado di viaggiare con una massa complessiva ammessa fino a 5.000 kg. Nel 2018 è previsto l’arrivo di una versione con 5.500 kg di massa complessiva.

In complesso, sono disponibili 69 varianti di carrozzeria, motorizzazione e sistemi di trazione. Ogni azienda può quindi scegliere quella che corrisponde maggiormente alle proprie esigenze. La versatilità di utilizzo del nuovo veicolo commerciale di Volkswagen è esaltata dalle diverse declinazioni che compongono la gamma. Si può scegliere tra furgone, kombi, con cabina singola o doppia (cassone fisso, cassone ribaltabile e autotelaio) e con furgonatura.

Nuovo Volkswagen Crafter: dimensioni  e motorizzazioni

Il nuovo Crafter è disponibile in versione furgone nelle misure di 5,9, 6,8 e 7,4 metri. Sono tre i livelli di altezza (2,3, 2,6 e 2,8 metri), mentre due sono le varianti di passo: 3.640 mm e 4.490 mm.  Il Crafter con cassone fisso offre tre lunghezze: 6,2, 7 e 7,4 metri. Per l’autotelaio si può scegliere tra le misure di 5,9, 6,8 e 7,2 metri. Due invece le lunghezze disponibili per il Crafter con furgonatura: 6,3 e 7,1 metri.

 Per quanto riguarda le motorizzazioni, invece, la gamma è piuttosto ampia per un veicolo commerciale. una gamma di quattro declinazioni di potenza del motore turbodiesel TDI da 2.0 litri: 102, 122, 140 e 177 CV. Si può scegliere, in base al modello, il cambio manuale a 6 marce o l’automatico a 8 rapporti, abbinabili alla trazione posteriore e alla trazione integrale 4Motion, indirizzata a chi ha bisogno di un mezzo da lavoro capace di affrontare situazioni più impegnative.
Anche la potenza a pieno carico è stata incrementata. La massa va da 3.000 a 5.000 chilogrammi. Il vano di carico ha un altezza che arriva fino a 2,2 metri, con un apertura della porta scorrevole laterale superiore a 1,3 metri, e potendo sfruttare fino a 14 occhielli per fissare il carico in maniera adeguata.

Nuovo Volkswagen Crafter: sicurezza e comfort da prima della classe

Siamo abituati in molti casi a considerare i veicoli commerciali soprattutto come “mezzi di servizio”, quindi decisamente poco attraenti sul piano estetico. Volkswagen ha invece voluto distinguersi anche in questo caso. A bordo troviamo infatti numerose tecnologie e soluzioni utili.
Crafter è infatti il primo veicolo commerciale della categoria ad offrire di serie il sistema di

frenata anti collisione multipla (progettata per contribuire a ridurre il rischio di incidenti secondari). Disponibile a richiesta per la prima volta anche il sistema di controllo perimetrale Front Assist con funzione di frenata di emergenza City, sensore Blind Spot (sistema di assistenza al cambio di corsia) con assistenza all’uscita dal parcheggio (Rear Traffic Alert), assistente per il rimorchio Trailer Assist e dispositivo di assistenza al parcheggio Park Assist. Elementi che aumentano sensibilmente il grado di sicurezza e/o comfort offerto.

Non è però finita qui. Troviamo anche il sensore Blind Spot, che rende più sicure le manovre di sorpasso in autostrada, mentre l’assistenza all’uscita dal parcheggio (Rear Traffic Alert) rileva eventuali veicoli in avvicinamento laterale alla parte posteriore del Crafter. Front Assist e funzione di frenata di emergenza City riducono il rischio di tamponamenti, entro i limiti del sistema. È possibile inoltre usufruire del Trailer Assist, che rende più semplici le manovre in presenza di un rimorchio.

A richiesta possono essere invece inseriti, tra gli altri, il cruise control adattivo ACC, assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist (di serie per il Crafter 50) e sensori di protezione delle fiancate. Il Crafter è inoltre il primo veicolo della categoria dotato di aervosterzo elettromeccanico, che consente di disporre di sistemi quali Lane Assist o Trailer Assist.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

17 + 18 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.