Sconti assicurazione auto 2018: chi ne ha diritto e come

Partono a luglio i bonus nel ramo RCA

Sconti assicurazione auto 2018

Sconti assicurazione auto 2018: dalle parole si passa ai fatti. Sulla Gazzetta Ufficiale 83 del 10 aprile 2018 – provvedimento 27 marzo 2018 – l’Ivass (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni) definisce criteri e modalità.

Sconti assicurazione auto 2018: per chi non ha nulla da temere

Trova applicazione la Legge Concorrenza 124 dell’agosto 2017. Che concordava tariffe agevolate ai clienti che si facevano installare la scatola nera. Oppure sottoponevano il mezzo a ispezione o, ancora, accettavano di sistemare l’alcolock a bordo. Le compagnie Rc Auto devono applicare una “riduzione significativa” rispetto alla tariffa normale. Espressa in misura percentuale sul premio secondo criteri Ivass, al netto di imposte e contributi SSN (Servizio sanitario nazionale). Tipologie da esplicitare e chiaramente suddivise.

Guidatori abili in zone difficili

Un secondo “taglio” è applicabile ai soggetti che, negli ultimi quattro anni, non hanno provocato sinistri con responsabilità esclusiva o principale o paritaria. Purché abbiano installato o installino meccanismi elettronici che registrano l’attività del veicolo, quali la scatola nera o equivalenti, e risiedano nelle province a maggiore tasso di sinistrosità e con premio medio più elevato, individuate dall’Ivass.

Il fine ultimo della nuova legislazione

La norma si prefissa come obiettivo quello di garantire agli assicurati il riconoscimento di sconti sul premio. In ragione della riduzione del rischio a carico dell’impresa connesso al ricorrere di una o più delle condizioni indicate. Nonché alla progressiva riduzione delle differenze dei premi Rc auto applicati sul territorio nazionale, a parità di rischio, nei confronti degli assicurati virtuosi residenti nelle province a maggiore tasso di sinistrosità e con premio medio più elevato. Le compagnie hanno avuto tempo fino al 10 luglio per adeguarsi. Nel regolamento n. 37 sono state anche gettate le basi per future attività di monitoraggio “sul rispetto dei criteri e delle modalità di applicazione degli sconti, prevedendo, a tale fine, specifici adempimenti a carico dell’impresa, avuto riguardo, in particolare, alla funzione attuariale e alla funzione di verifica della conformità.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

9 + quindici =