Risarcimento RCA: consigli per riscuoterlo presto

In che modo ricevere l'importo pattuito evitando infinite attese.

Risarcimento RCA

Tra le preoccupazioni più comuni un “posto speciale” va riservato agli incidenti. Come comportarsi per ricevere il risarcimento RCA in breve tempo? Anzitutto deve riguardare solo due veicoli, chiaramente identificati (regolarmente assicurati e immatricolati in Italia). La seconda edizione è che non si verifichino lesioni gravi, comportanti un’invalidità permanente non superiore al 9%. Eppure, fastidiosi cavilli possono comunque dilatare sensibilmente i tempi. Ecco qualche consiglio su come liberarsi da queste zavorre.

Risarcimento RCA: l’iter sancito

Ponderate bene se affidarvi o meno a un legale. Come dichiara l’Antitrust è un diritto inviolabile, alla pari di una visita medico-specialistica in caso di lesioni fisiche (rimborsata poi dalla compagnia). Valutate inoltre se cedere il credito al vostro carrozziere di fiducia. Questi si impegnerà a difendervi pienamente, facendovi avere un rimborso equo e veloce. Compilate con scrupolo il Modulo Blu della constatazione amichevole. Se sbagliate, la compagnia ha facoltà secondo legge a farsi dare i documenti mancanti. Senza praticamente accorgersene i tempi si allungano, poiché il risarcimento scatta da quando l’impresa possiede l’intera documentazione giusta. La richiesta potrà essere consegnata a mano al vostro assicuratore oppure inviata mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento.

Risarcimento RCA: le tempistiche

Se il Modulo Blu viene sottoscritto da entrambi le parti in causa il risarcimento verrà liquidato dalla compagnia entro 30 giorni. Dopo 60 se è a unica firma, 90 per le le lesioni da quando è stata comunicata la guarigione, con certificato del medico curante, o con una relazione del medico legale di parte. In caso dichiariate di accettare la somma offerta, l’assicuratore è tenuto a effettuare il pagamento entro 15 giorni. L’eventuale mancato accordo dà diritto ad agire in giudizio. L’Ivass ha tuttavia redarguito di regente alcune compagnie, che senza motivazioni non liquidavano il danno. Magari sotto stress dopo il sinistro capita di inserire dati scorretti nel Modulo blu. Risulta prezioso il verbale delle Forze dell’Ordine, eventualmente intervenute sul posto, insieme alle testimonianze, che siano passanti o altri guidatori. Possibile raccoglierle pure nei giorni successivi.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dieci − 5 =