Ricevere una multa può apparire come una scocciatura non da poco, oltre che una spesa imprevista. Prestare attenzione alle norme del Codice della Strada diventa quindi fondamentale. E’ infatti in arrivo un nuovo sistema pensato per individuare in odo più semplice i trasgressori.

Vuoi evitare una multa? Stai attento a Nuvola

Gli strumenti pensati per individuare chi commette un’infrazione del Codice della Strada sono sempre più numerosi. Tra questi, ora c’è “Nuvola It urban security-street monitoring”, un dispositivo che consente di verificare in tempo reale diverse irregolarità. E’ l’ideale per evitare che qualcosa possa inevitabilmente sfuggire all’occhio umano.

Grazie a “Nuvola” è infatti possibile rilevare mancata revisione del veicolo, passaggio nelle zone a traffico limitato, sosta irregolare e assicurazione scaduta. E’ inoltre possibile identificare i veicoli rubati che sono sottoposti a una procedura di fermo amministrativo o sequestro.

Il dispositivo potrà rilevarsi utile per le forze dell’ordine soprattutto nelle ore di punta, quando il traffico è maggiore ed è quindi più difficile fermare una vettura. Questo inevitabilmente potrà portare a un maggiore incremento delle multe, con conseguenze positive per le casse dei vari Comuni.

Come funziona il nuovo dispositivo di controllo

Ma come è possibile per un unico dispositivo rilevare vari tipi di scorrettezze commesse dagli automobilisti? Questo strumento è dotato di un software, chiamato street monitoring, che effettua innanzitutto il lavoro di “street control”, ovvero di individuazione delle soste vietate. Non è però finita qui: è infatti in grado anche di monitorare in tempo reale se un veicolo è in regola con la copertura assicurativa e con la revisione. In caso di violazione, la polizia municipale ha quindi la possibilità di fermare l’automobilità per comminare la multa.

Le forze dotate di una telecamera collegata al sistema per analizzare tutti i veicoli in circolazione. Sarà necessario essere in possesso della targa dell’auto per poter rilevare immediatamente se il conducente non ha rispettato il Codice della Strada. Inoltre il sistema “black e white list” verificherà la posizione di tutti i veicoli che non rispettano gli ingressi nelle zone a traffico limitato.

Al momento solo il Comune di Pisa ha deciso di adottare questo sistema progettato da Telecom Italia. Presto però la diffusione di Nuvola sul territorio potrà potrà essere maggiore.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 2]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sei + 3 =