Il bollo auto è una tassa spesso discussa e per cui, a periodi alterni, si parla di cancellazione. In attesa che questo possa davvero avvenire sono previste alcune novità positive per i residenti della Lombardia.

Bollo auto in Lombardia: sconto in arrivo dal 2017

Il bollo auto rappresenta certamente una tassa sgradita a molti automobilisti, ma almeno per chi vive in Lombardia sono in arrivo notizie positive. La Commissione Bilancio del Consiglio Regionale ha infatti dato il via libera a maggioranza a un progetto di legge che può ridurre la spesa prevista. Questa novità è resa possbile dalla modifica all’articolo 49, che consentirà di effettuare il pagamento anche attraverso il proprio conto corrente.

Questa idea nasce per avere la sicurezza che gli automobilisti provvedano a saldare in automatico il bollo auto. Chi sceglierà questa modalità di pagamento potrà così usufrure di uno sconto del 10% per la tassa. Il vantaggio sarà in vigore in via sperimentale a partire dal 1° gennaio 2017.

Il Governatore Maroni ha così voluto sottolineare quanto questa decisione dell’organismo da lui rappresentato possa essere un importante beneficio per i cittadini: “Noi non stiamo aspettando le risorse del Governo per ridurre il bollo auto, che va direttamente alle Regioni. Abbiamo già avviato la riduzione, per esempio, per chi acquista mezzi meno inquinanti. Teniamo infatti a incentivare il passaggio da auto più inquinanti a quelle che lo sono meno. Inoltre, sono esenti le auto d’epoca, a patto che siano regolarmente iscritte allo specifico registro”. Questa mossa del Pirellone potrebbe essere presto seguita anche da altre regioni. Si tratta infatti di un metodo efficace per impedire l’evasione.

Bollo auto: la Lombardia è la regione che incassa di più

La Giunta guidata da Maroni ha deciso di introdurre lo sconto per il bollo auto per frenare l’evasione, pur sapendo che si tratta di un problema che la coinvolge solo in parte. La Lombardia, infatti, è la regione italiana che incassa maggiomente per questa tassa. A confermarlo sono i numeri: Nel 2015 sono stati riscossi quasi 985 milioni di euro. Una cifra equivalente a poco più di un sesto del gettito complessivo nazionale.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × quattro =