Bollo auto Lombardia: chi e come ha diritto all’esenzione

L'assessore regionale Davide Caparini ne dà annuncio in veste ufficiale

Bollo auto Lombardia

Piovono incentivi per chi aderisce al rinnovamento del parco circolante italiano. Ne è prova lampante il bollo auto Lombardia. Esentato o comunque ridotto, rispettate predefinite condizioni.

Bollo auto Lombardia: il patto coi cittadini

“Esenzione del pagamento della Tassa Automobilistica per tre anni per chi decide di rottamare un vecchio veicolo inquinante con una nuovo mezzo a basse emissioni”. A ricordarlo l’assessore regionale Davide Caparini. Nel sottolineare l’importanza di questa misura, ha anticipato che il presidente Fontana provvederà a ringraziare i lombardi che contribuiranno per ridurre l’inquinamento a tutela della salute dei cittadini e dalla salvaguardia dell’aria che respiriamo. L’esenzione triennale dal pagamento del bollo è riconosciuta se i veicoli rottamati sono di proprietà dell’acquirente o dei componenti del suo nucleo familiare il nuovo veicolo. Anche in regime di locazione finanziaria.

Chi ne ha diritto

In pratica “le autovetture ad uso privato di cilindrata non superiore a 2.000 c.c. acquistate, usate o nuove, nell’anno 2018, appartenenti alle classi emissive EURO 5 e 6 a benzina, sono esenti dal pagamento della tassa automobilistica purché si sia provveduto, nel medesimo anno 2018, alla demolizione di veicolo appartenente alla classe di inquinamento EURO 0, 1 se alimentato a benzina oppure EURO 0, 1, 2, 3 se alimentato a gasolio. È inoltre riconosciuto un contributo di 90 euro per la demolizione, rottamazione o no.

Sconto del 10% se pagato in domiciliazione bancaria

Va inoltre ricordato che tutti i proprietari possono continuare a beneficiare della riduzione del 10% del bollo auto Lombardia e di altri servizi. Tra cui il rimborso automatico di eventuali versamenti non dovuti, aderendo alla modalità di pagamento in domiciliazione Bancaria. Vi possono aderire tutte le persone fisiche residenti in Lombardia o iscritte all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (A.I.R.E.) di uno dei Comuni lombardi, proprietarie o locatarie di veicoli, purché intestatarie di un conto corrente bancario o postale. La domiciliazione può essere attivata anche per conto di altri soggetti (coniuge, convivente, figlio, nipote, etc.).

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × cinque =