Bollo auto in sempre più occasioni non si paga. E cambiamenti probabili

Proseguono le discussioni a livello nazionale per la riforma del bollo auto

Continua a essere oggetto di grattacapi la questione del bollo auto, se non altro perché la normativa è in continua evoluzione e ci sono alcuni casi ben precisi in cui non è richiesto il pagamento dell’imposta. Tra esoneri totali o parziali, è sempre meglio dare un’occhiata alle regole aggiornate, ben sapendo che siamo davanti a una vera e propria tassa per il possesso del mezzo, riscossa a livello regionale. Ecco allora che in alcune regioni è prevista l’esenzione del bollo auto fra 3 e 5 anni in base al rispetto di alcun ben precise condizioni, come l’acquisto di un nuovo veicolo alimentato elettricamente e non spinto da un motore a diesel o a benzina.

E il tutto mentre continuano le discussioni a livello nazionale per la riforma del bollo auto. Tra chi punta alla cancellazione definitiva (ipotesi per il momento irrealistica) e chi invece vuole legare l’imposta all’inquinamento prodotto, la certezza è rappresentata dal tentativo di armonizzazione delle disposizioni in tutta l’Europa.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × tre =