Bonus Impresa: Rinnovato da FCA per aprile, 20 milioni per l’acquisto di vetture del Gruppo da parte di Aziende, Liberi Professionisti e Partita Iva

Dopo il "tutto esaurito" delle due precedenti edizioni, FCA stanzia altri 20 milioni di euro per Aziende, Liberi Professionisti e Partita Iva

FCA rinnova Bonus Impresa, stanziando un ulteriore fondo di 20 milioni di euro per l’acquisto di vetture del Gruppo da parte di Aziende, Liberi Professionisti e Partita Iva per tutto il mese di aprile. Una scelta dettata dal grande successo delle due edizioni precedenti: quella di dicembre 2017 e quella di quest’anno, valida per i mesi di febbraio e marzo.

Bonus Impresa, come funziona

Per tale ragione FCA ha deciso di riproporre l’agevolazione per questo mese. È importante ricordare che si tratta di un fondo ad esaurimento, per cui è necessario prenderne visione quanto prima. Recandosi sul sito dedicato di Bonus Impresa sono disponibili i valori relativi al modello prescelto. Una volta selezionata la vettura, basterà scaricare il voucher ed esibirlo in concessionaria, senza vincolo di rottamazione o permuta ed è valido per tutte le vetture dei marchi Alfa Romeo, Jeep, Fiat, Lancia e Abarth.

Alcuni esempi

Per una vettura della gamma Fiat come la 500L ci sono circa 4.400 euro di bonus, pari al 20%. Per la 500X 4.000 euro di bonus, pari a circa il 17%. Chi desiderasse una vettura del marchio Jeep, come Renegade MY 18 questo valore sale fino a 5.300 euro, pari al 19%. Per Compass questo valore sale fino a 7.000 euro, pari al 20%. Tra l’altro, quest’ultimo modello è stato quello più richiesto nel precedente edizione. Coloro che sono alla ricerca di sportività ad un livello premium, come Alfa Romeo Giulia, il Bonus Impresa arriva sino a 9.500 euro, pari circa al 22%. Per Stelvio, il primo SUV della storia del marchio, si arriva sino a 9.000 euro, pari al 18%.

L’impegno di FCA

Con Bonus Impresa FCA, insieme alla sua rete di vendita italiana, vuole supportare coloro che utilizzano la vettura come strumento di lavoro. Lo scopo è incentivare il rinnovo del parco circolante in maniera più rapida, dimostrando, ancora una volta, come il Gruppo sia una realtà fatta di professionisti al servizio di professionisti con proposte concrete e modelli per qualunque esigenza.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 − 3 =