Peugeot 3008, il suv che si rinnova a un prezzo competitivo

Peugeot ha adottato una strategia di riduzione dei prezzi per la nuova Peugeot 3008 elettrica che è stata aggiornata

peugeot 3008

Peugeot 3008, con oltre 1.320.000 unità vendute in 130 Paesi negli ultimi 7 anni, si caratterizza per una lunga serie di novità. In linea con la sua visione strategica, la casa automobilistica francese si propone di offrire un’intera gamma di veicoli elettrici entro il 2025 e di commercializzare solo modelli completamente elettrici entro il 2030.

Il lancio della nuova e-3008 segna un passo verso questa direzione, posizionando Peugeot in una nuova dimensione nel settore automobilistico.

Peugeot 3008, arriva il rinnovamento

Peugeot 3008 è stata oggetto di un un aumento rispetto alla sua iterazione precedente, mantenendo comunque una compatta relativa rispetto ai concorrenti nel suo segmento. Le dimensioni attuali sono di 4,54 metri in lunghezza, con un passo di 2,73 metri, una larghezza di 1,89 metri e un’altezza di 1,64 metri. Il volume del bagagliaio rimane invariato rispetto alla serie precedente, mantenendo una capacità di 520 litri, mentre scende a 470 litri nella versione elettrica dual motor a trazione integrale.

Questo veicolo è stato sviluppato sulla nuova piattaforma Stla Medium e offre una gamma di opzioni di propulsione, tra cui varianti elettriche e ibride mild. Al momento del lancio, sono disponibili la versione e-3008 210 Standard Range da 210 CV e 345 Nm di coppia con batteria da 73 kWh e la Hybrid 136 e-DCS6 con motore 1.2 turbobenzina da 136 CV accoppiato a un motore elettrico da 15 kW.

Sono attesi in una seconda fase nuovi powertrain, inclusi modelli elettrici come il 230 Long Range da 230 CV e 343 Nm di coppia, con batteria da 98 kWh e autonomia di 700 km, e la 320 Dual Motor 4WD da 320 CV, con batteria da 98 kWh per un’autonomia di 525 chilometri. Saranno inoltre aggiunte varianti ibride plug-in, con dettagli tecnici non ancora divulgati.

Sono disponibili diversi pacchetti optional. Il pacchetto 360 gradi Vision e Drive Assist Plus, al costo di 1.450 euro, offre funzionalità come quattro videocamere HD, sensori di parcheggio anteriori, posteriori e laterali, retrovisori ripiegabili elettricamente, riscaldati con luci di cortesia in modalità retromarcia e funzione memoria, cruise control adattivo con funzione stop&go, monitoraggio angolo cieco a lunga distanza, abbaglianti automatici, mantenimento di corsia, volante riscaldabile, allarme volumetrico, perimetrale e anti-sollevamento.

Rimodulazione dei prezzi per Peugeot 3008

Peugeot ha adottato una strategia di riduzione dei prezzi per la nuova 3008 elettrica (e-3008) al fine di renderla compatibile con gli incentivi statali. L’ecobonus, incluso nella versione rivista, impone un limite di prezzo massimo affinché le auto elettriche possano beneficiare del contributo, fissato a 35.000 euro più Iva, equivalente a 42.700 euro.

Per incentivare le vendite di auto elettriche in Italia, più case automobilistiche hanno deciso di ridurre i prezzi di alcuni dei loro modelli, rendendo così alcune versioni compatibili con l’ecobonus. Peugeot ha quindi deciso di ridurre i prezzi delle versioni elettriche del nuovo suv, consentendo all’allestimento Allure di rientrare nel limite imposto dagli incentivi statali.

Peugeot e-3008 Allure vede un taglio di prezzo di 7.800 euro, portandola a un prezzo di partenza di 41.980 euro. La casa automobilistica francese ha deciso di ridurre il prezzo anche della versione GT, la top di gamma, con un taglio di 5.050 euro, portandola a partire da 49.730 euro.

Al momento il suv elettrico è disponibile solo con un singolo motore da 157 kW (213 CV), batteria da 73 kWh e un’autonomia di 512-527 km. In futuro, saranno disponibili altre motorizzazioni elettriche, tra cui la Long Range da 170 kW (231 CV), batteria da 98 kWh e autonomia di 700 km, e la Dual Motor da 240 kW (326 CV), batteria da 73 kWh e autonomia di 525 chilometri.

Tra le caratteristiche aggiuntive, la e-3008 include il V2L con uscita a 3 kW e 16A e il supporto per il Plug&Charge alle colonnine già abilitate, come ad esempio quelle di Ionity.

Articolo precedenteGWM Wey 03: la prova su strada del suv ibrido plug-in
Prossimo articoloCircolare con l’auto, come sapere se è possibile farlo