Mitsubishi ASX, il crossover compatto con un’ampia gamma di motorizzazioni

A bordo, Mitsubishi ASX offre una dotazione tecnologica avanzata con l'integrazione di Google nel sistema di infotainment

MITSUBISHI ASX

Mitsubishi continua la sua offensiva nel mercato con il lancio del rinnovato ASX. Questo B-Suv giapponese condivide la piattaforma e l’impostazione estetica con la Renault Captur, entrambe basate sul pianale CMF-B dell’Alleanza.

Sebbene il design sia simile a quello della controparte francese, l’ASX presenta elementi distintivi come i fari Led dal taglio netto e il caratteristico Dynamic Shield anteriore. Questo design frontale, tipico del marchio giapponese, dona al veicolo un aspetto più audace e integra i sensori e le telecamere del sistema di assistenza alla guida avanzato MI-Pilot.

Le novità a bordo di Mitsubishi ASX

A bordo, Mitsubishi ASX offre una dotazione tecnologica avanzata con l’integrazione di Google nel sistema di infotainment, gestibile tramite uno schermo centrale touch da 10,4 pollici a sviluppo verticale e un quadro strumenti digitale da 7 pollici, che può arrivare fino a 10 pollici negli allestimenti superiori.

Questa funzionalità consente di utilizzare servizi come Google Assistant, Google Maps e app di terze parti senza la necessità di collegare dispositivi esterni. L’app My Mitsubishi Motors completa l’ecosistema digitale, rendendo l’esperienza di guida ancora più connessa e intuitiva.

La gamma motori del nuovo ASX è interamente a benzina. Si parte con un motore 1.0 tre cilindri turbo da 91 CV e 160 Nm, abbinato a un cambio manuale a sei marce. La gamma si arricchisce con un 1.3 litri mild hybrid a 12 Volt, disponibile con trasmissione manuale da 140 CV e automatica a doppia frizione da 158 CV. Al vertice della gamma troviamo il full hybrid da 143 CV, che combina un motore benzina quattro cilindri da 1.6 litri con due motori elettrici e un cambio automatico multi-mode.

L’esperienza di guida di Mitsubishi ASX

La rinnovata Mitsubishi ASX si distingue con una calandra caratterizzata dal Dynamic Shield, conferendole un look grintoso. Questo design aggressivo è accentuato dall’illuminazione a Led, dal cofano scolpito e dalle prese d’aria basse. Il profilo laterale unisce una silhouette fluida a una variazione di colore tra carrozzeria, passaruota e sottoporta, donandole un aspetto sportivo e agile.

All’interno, Mitsubishi ASX 2024 offre un ambiente luminoso grazie al grande tetto apribile panoramico, largo 69 centimetri, con tre opzioni di apertura. Il comfort è garantito dalla panca posteriore scorrevole, che può avanzare di 16 centimetri per aumentare la capacità del bagagliaio o offrire maggiore spazio per le gambe. Con i sedili posteriori in posizione avanzata, la capacità di carico cresce di 69 litri, oltre ai 332 litri standard. Gli spazi di stoccaggio sono generosi con una tasca, il bracciolo centrale e i vani portaoggetti delle portiere che offrono complessivamente oltre 22 litri di spazio.

La ASX 2024 compie un passo in avanti anche nella tecnologia di assistenza alla guida con funzionalità come cruise control, assistenza intelligente alla velocità, avviso di distanza, lane assist, frenata automatica d’emergenza, monitoraggio dell’attenzione, sensori posteriori e retrocamera. Sul fronte della connettività, il sistema di infotainment, con uno schermo centrale verticale da 10.4 pollici, offre una risoluzione eccellente e tutte le informazioni necessarie, con la replicazione wireless dello smartphone e Google Built-in. L’app mobile My Mitsubishi Motors permette di controllare la vettura anche da remoto. La ASX 2024 è disponibile in quattro allestimenti: Inform, Invite, Intense e Instyle.

Articolo precedenteOpel Corsa a 48 Volt, come va la versione ibrida della compatta
Prossimo articoloSistemi di assistenza alla guida: gli Adas obbligatori dal 2024