Guida autonoma: pronti i guidatori europei?

Regna un clima di diffidenza, specialmente in Italia.

Guida autonoma

La guida autonoma può attendere. Mazda Driver Project, con uno studio commissionato a Ipsos sul territorio europeo, rileva forte scetticismo. Anzi, rovinerebbe un antico piacere.

Guida autonoma: scambio di ruoli

La ricerca ha coinvolto 11.008 persone intervistate nei principali mercati europei e ha rivelato che una media del 66% dei conducenti desidera rimanere al volante anche se le auto a guida autonoma diventassero ampiamente disponibili. Secondo lo studio solo il 33% dei conducenti “accoglie con favore l’arrivo di auto a guida autonoma”. È inoltre interessante notare che non vi siano prove di un maggiore interesse nei gruppi di età più giovane. Infatti, i conducenti tra i 18-24 anni (33%) non sono più propensi ad accogliere auto a guida autonoma rispetto a quelli tra i 25-34 anni (36%) e i 35-44 anni (34%).

Guida autonoma: italiani palesemente contrari

Il 98% degli intervistati italiani possiede un’auto e il 92% ha guidato nell’ultimo mese. Inoltre, amano guidare più della maggior parte degli europei (54% vs. 42%), percentuale che cresce se si considerano il sesso maschile (61% vs. 46%). La ricerca rivela anche una interessante e significativa connessione emotiva tra auto e guidatore. Una media del 59% dei conducenti italiani “spera che le generazioni future continuino ad avere la possibilità di guidare le auto”. Inoltre, il 46% di coloro che amano la guida vede la propria auto e la guida come una “estensione della propria personalità” (vs. il 36% della media europea) e il 41% concorda che la guida rischi di diventare un “piacere dimenticato”.

Guida autonoma: guasterebbe ‘un’esperienza speciale’

Ulteriori risultati della ricerca dimostrano che il 44% degli italiani è favorevole ad una guida per il puro divertimento e il 59% afferma che “guidare significa molto di più che spostarsi da A a B” (secondi in Europa solo ai polacchi con il 66%), mentre il 62% pensa che guidare con la famiglia e/o gli amici possa veramente rappresentare una “esperienza speciale” (superiore alla media europea che si attesta al 55%). Anche il confronto con altre attività rivela che il 48% degli italiani preferisce la guida ai giochi al computer, il 35% a un drink in un bar, il 9% al sesso e il 13% sceglie di guidare rispetto ad uscire con gli amici (le ultime due percentuali tra le più alte in Europa).

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due + 20 =