Fiat Panda, mild-hybrid sostituisce il diesel. La svolta

Oltre alle versioni benzina, GPL e metano, l'auto sarà proposta con la motorizzazione mild-hybrid

Cambia tutto perché l’avvio della produzione della Fiat Panda mild-hybrid coincide con lo stop alla produzione della versione diesel. Anche se, a dirla tutta, l’addio ala motorizzazione a gasolio fa parte del piano di Fiat chrysler automobiles dello scorso primo giugno. Lo stesso Sergio Marchionne aveva confermato che il entro 2021 i motori a diesel sarebbero andati in soffitta.

Stando infatti alle novità che stanno circolando in questi giorni, il brand torinese avrebbe deciso di mandare in soffitta la produzione della versione diesel. O meglio, lo avrebbe già fatto dal primo settembre, scrivendo così la parola fine a un propulsore – il motore 1.3 Multijet – che ha visto la luce 15 anni fa. Si tratta di una decisione che stupisce solo fino a un certo punto, considerando il la via del declino che sembra abbia imboccato il diesel. Arrivati a questo punto, oltre alle versioni benzina, GPL e metano, Fiat Panda sarà proposta con la motorizzazione mild-hybrid.

Siamo davanti a una decisione accelerazione dei piani rivelati solo pochi mesi fa, secondo cui entro il 2021 i motori a diesel sarebbero stati abbandonati da Fiat chrysler automobiles e dunque anche da Fiat. C’è anche chi fa notare come questo sia un passo dettato anche dall’introduzione della nuova omologazione WLTP sulle emissioni.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti + quindici =