Auto diesel: scompariranno in Italia, l’esempio di Milano

Anticipato al 2019 il blocco traffico delle vetture Euro 4.

Auto diesel

Perdono consensi le auto diesel. Tanto che se ne pronostica già l’estinzione. Affossate dallo scandalo dieselgate, che ha come aperto il vaso di Pandora. E molti governi spingono per alimentazioni elettriche, ibride, GPL e a metano.

Auto diesel: l’impegno di Milano

Entro il 2025 Milano bandirà veicoli e caldaie a gasolio. Già da questo ottobre partiranno un blocco dei diesel euro 3 in determinati orari e periodi. Iter che porterà allo stop definitivo nel 2024-2025 per i diesel euro 5 e 6. I proponenti asseriscono: “Come Gruppo in Consiglio comunale Noi Milano Beppe Sala abbiamo fatto votare dalla maggioranza tutta un ordine del giorno volto alla riduzione dell’inquinamento atmosferico nel perimetro ambrosiano. Abbiamo suggerito alcune misure restrittive che vogliono dare un contributo robusto e una decisa accelerata al percorso già avviato in questi anni dall’amministrazione comunale per contrastare questo fenomeno”.

Auto diesel: appello al sindaco

Lanciano dunque l’appello: “Chiediamo al sindaco e all’amministrazione di essere più coraggiosi, e siamo felici loro abbiano accettato di esserlo, dando parere positivo al nostro Ordine del giorno. Non vogliamo aspettare il 2030 per avere la nostra città pulita e libera dai fattori maggiormente inquinanti e soprattutto maggiormente responsabili dei danni della salute dei cittadini. Ma vogliamo anticipare tutti gli interventi. Sappiamo che abbassando di una percentuale il livello di inquinamento si allunga la vita di 2/3 anni. Non possiamo più attendere. I cittadini di Milano devono sapere che al momento del cambio della propria automobile non devono più prendere in considerazione l’acquisto di un diesel. La forte azione suggerita è Milano 2025, libera dal gasolio e dal diesel.

Auto diesel: programmi anticipati

Intanto, Beppe Sala ha anticipato dal 2020 al 2019 il blocco totale agli Euro 4. “Un’accelerazione necessaria”, ha commentato a margine dell’inaugurazione della nuova sede di Sorgenia. “Purtroppo spiace per chi ha le vetture a diesel, però ormai tutte le statistiche dicono che il grosso dell’inquinamento arriva da lì per quanto riguarda il traffico su gomma”, ha infine concluso.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 1]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 + 14 =