Suzuki GSX-R/4: la Hayabusa con sembianze da roadster

Sincerò che auto e moto non possono andare d'accordo

Suzuki GSX

Sotto lo stesso tetto, Suzuki coltiva interessi paralleli. Con pari entusiasmo, stando attenta a tenerli opportunamente separati. Scelta comprensibile, scottata da disavventure in passato. Sulla Suzuki GSX-R/4, piccola roadster, provò a conciliare il meglio delle due e delle quattro ruote. Come motore attinse all’1.3 4 cilindri della moto super-sportiva GSX-R Hayabusa. Il risultato? Un disastro.

Suzuki GSX-R/4: formato cartoon

Nel 2001 vede la luce: dallo stile fumettistico, prevede cerchi in lega da 20’’. Talmente elaborata che, sin dalle avvisaglie iniziali, appare come un esercizio stilistico fine a sé stesso. Lunga 3,55 metri per 1,73 di larghezza e 1,01 m di altezza, con passo di 2,45 m, deve soprattutto pesare poco. Ne consegue un lavoro serratissimo, fatto di materiali leggerissimi (il telaio è in alluminio) e carrozzeria essenziale. Oltre al tetto manca anche il parabrezza, in favore di 2 minuscoli deflettori.

640 kg, meno della Lotus Elise

L’abitacolo, progettato per 2 persone, spicca per tecnologia, dal monitor collocato a centro plancia. Abbina una meccanica da auto concepita appositamente per correre, come dimostrano le sospensioni pushroad. E i palesi richiami al motociclismo. A lavoro ultimato, pesa 640 kg: 140 kg in meno rispetto alla già straordinaria Lotus Elise, per un invidiabile rapporto peso potenza di 3,59 k/CV. Con l’unità Hayabusa, eroga 173 Cv, abbinato a un cambio non manuale, bensì sequenziale 6 rapporti. Senza manco a dirlo, di derivazione motociclistica.

Da controller alla mano

Svelata ad inizio secolo, gira qua e là nei principali saloni. A perderci la testa fedeli appassionati che sognano una futura produzione di serie, anche solo limitata. Ma gli auspici non trovano riscontro. La roadster giapponese torna da dove era venuta, per finire chissà dove. Trasportata, in versione digitale, sulle piste di Gran Turismo 4. Con performance mozzafiato: tocca i 290 km/h di velocità massima, esattamente ciò che ci vuole per imporsi sulla concorrenza.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

15 + diciassette =