Fiat 127: 50 anni di storia dell’auto simbolo degli italiani

Nel 1972, riceve il titolo di Auto europea dell'anno e diventa una delle più vendute in Europa per diversi anni

Fiat 127 è stata prodotta dalla società italiana Fiat dal 1971 al 1983. Questo modello ha sostituito l’obsoleta, a quel tempo, Fiat 850, la cui produzione cessò nel 1973. Fiat 127 è un’auto compatta che è stata introdotta in due stili di carrozzeria: una berlina a 2 porte e una hatchback a 3 porte.

L’auto era equipaggiata con un motore Fiat 127 a 4 cilindri da 0,903 litri, che si trovava trasversalmente davanti. Il modello aveva anche una trazione sulle ruote anteriori. Questa combinazione è stata utilizzata per la prima volta dall’azienda italiana nel modello Fiat 128. Le caratteristiche del modello Fiat 127 includono un’esclusiva sospensione posteriore trasversale con molle a balestra.

Fiat 127, icona delle strade italiane

È stata una delle vetture più iconiche della Fiat ed è diventata l’auto di milioni di famiglie italiane. Voluta da Dante Giacosa nel 1971 per sostituire la 850, la 127 si presentò all’epoca come una vettura rivoluzionaria sotto ogni punto di vista: motore e trazione anteriori, pianale tutto nuovo e freni anteriori a disco.

Lo stile, moderno e di rottura rispetto ai modelli che l’avevano preceduta, venne curato da Pio Manzù, designer figlio dello scultore Giacomo, e da Rodolfo Bonetto. Con la sua carrozzeria a due volumi e la possibilità di abbattere i sedili posteriori, la 127 garantiva un generoso spazio interno e di fatto si propose come una delle prime hatchback.

Vincitrice nel 1972 del premio di Auto dell’Anno, la piccola Fiat conquistò immediatamente il pubblico, tanto da diventare l’auto più venduta in Europa dal 73 al 78 e da conquistare l’attenzione di carrozzieri come Fissore, Moretti, Francis Lombardi, Giannini e altri che ne realizzarono numerose reinterpretazioni. Proposta anche in versione Diesel, Sport, Panorama e Rustica, la 127 venne complessivamente prodotta in oltre 5 milioni di esemplari.

Le ragioni del successo di Fiat 127

L’80% dello spazio di Fiat 127 era disponibile per passeggeri e bagagli. Di conseguenza, nel 1972, riceve il titolo di Auto europea dell’anno e diventa una delle più vendute in Europa per diversi anni. Nel 1977 viene rilasciata la seconda serie del modello Fiat 127. L’auto ha ricevuto alcune modifiche esterne alle parti anteriore e posteriore della carrozzeria, così come il lunotto aumentato. Per la Fiat 127 aggiornata è stato proposto un nuovo motore da 1,05 litri con 49 C o 69 CV.

Anche in questa serie è diventata disponibile la versione a 5 porte dell’auto. I successivi aggiornamenti hanno interessato la Fiat 127 del 1982, che ha segnato la comparsa della terza serie di questo modello. Le modifiche hanno interessato ancora una volta la parte anteriore e posteriore dell’auto, rinfrescandone l’aspetto. Durante la progettazione, la parte posteriore dei designer si è basata sul rilascio del modello Fiat Ritmo.

Articolo precedenteAuto senza conducente: cosa possono fare. Vantaggi e rischi
Prossimo articoloCatalizzatore SCR: come funziona e cos’è l’AdBlue

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here