Nuove auto diesel Peugeot, Citroen, Opel meno consumi e inquinamento con i nuovi motori

Meno inquinamento e meno consumi: è questo il progetto avviato dal Gruppo Psa per le auto diesel Peugeot, Citroen e Opel in vista dei nuovi limiti sulle emissioni.

Peugeot 2008 con motore diesel BlueHDi

Le nuove auto diesel Peugeot, Citroen e Opel garantiscono meno consumi e un più basso livello di inquinamento grazie ai nuovi motori che contribuiscono alla riduzione delle emissioni di CO2. Il Gruppo PSA punta ancorasui motori diesel in controtendenza con i numeri del mercato.

Peugeot, Citroen e Opel con i nuovi motori diesel

Il gruppo PSA, che controlla i marchi Peugeot, Citroen e Opel, introduce nuovi motori diesel in grado di permettere un maggiore risparmio in termini di consumi ma soprattutto di ridurre le emissioni in vista del limite di conformità di 1,5 dei NOx a cui tutte le case costruttrici dovranno adeguarsi entro il 2020.

Nonostante i numeri del primo quadrimestre del 2019 segnino un calo del 25% della quota di mercato delle auto diesel rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, il Gruppo PSA ha accusato un calo “solo” del 13,8%, dimostrando di aver reagito bene con l’implementazione sulle nuove auto diesel Peugeot, Citroen e Opel di nuovi motori Diesel BlueHDi Euro 6D temp che assicurano meno consumi e meno inquinamento.

In particolare, il rinnovato motore diesel 1.5 BlueHDi 130 S&S, che va a sostituire il 1.6 BlueHDi 120 S&S, è stato montato inizialmente sui suv e crossover Peugeot 5008, Peugeot 3008 e Peugeot 2008, su Citroen C3 Aircross e C5 Aircross e sui due modelli Opel Crossland X e Opel Grandland X ma presto debutterà anche su altri modelli e sui veicoli commerciali leggeri come il nuovo Citroen Berlingo e il nuovo Opel Combo Life.

Il nuovo motore diesel BlueHDi 130 S&S, progettato in modo totalmente digitale, ha prestazioni che si avvicinano ai propulsori a benzina e rispetto al precedente motore diesel è potenziato di ulteriori 10 cavalli.

Grazie al nuovo propulsore diesel 1.5 BlueHDi 130 S&S Peugeot, Citroen e Opel garantiranno meno consumi e meno inquinamento. Quanto ai primi, grazie alla riduzione della cilindrata che passa da 1.6 litri a 1.5 litri, si registra una diminuzione compresa tra il 4% e il 6%, infatti il nuovo motore diesel ottimizza l’utilizzo del gasolio che va in pressione solo nella fase di apertura dell’iniettore.

Per ciò che riguarda l’inquinamento il nuovo sistema antinquinamento risulta più performante e compatto in quanto raggruppa in un unico modulo il catalizzatore, la SCR (Selective Catalytic Reduction) e la SCR sul FAP.  Le nuove auto diesel Peugeot, Citroen e Opel con motore BlueHDi 130 S&S emettono 106 g/km di Co2 rispettando i nuovi limiti in arrivo.

E’ da notare come il calo delle vendite di auto diesel (meno 110.000 rispetto al primo trimestre dell’anno scorso) a favore di quelle a benzina non ha ridotto le emissioni, anzi esse sono aumentate del 6,2% rispetto al primo quadrimestre dello scorso anno. Il Gruppo PSA ha investito in questi nuovi motori più di 350 milioni di euro depositando oltre 200 brevetti, chiaro segnale che il diesel è più vivo che mai.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × due =