Renault Captur: alla conquista dell’India

Avviato la produzione nello stabilimento di Chennai.

L’India apre le porte al suv campione di vendite Renault Captur. Nuovo grande step per la globalizzazione della Losanga, proiettata sempre più all’oriente.

Renault Captur: costruita da un team internazionale

Assemblato sulla piattaforma B0, Captur è stato progettato con le équipe tecniche internazionali di Renault. Per proporre una sintesi di design, equipaggiamenti e versatilità, che lo distingue sul mercato. Renault ha avviato la produzione di Captur nello stabilimento di Chennai. Da 5 anni, si impegna fortemente per favorire il suo sviluppo sul mercato indiano. Dall’organizzazione alla Rete, per puntare inoltre sulla gamma di veicoli. Sforzi protesi ad affermare il marchio automobilistico sul mercato indiano. Successo già in parte conquistato, con un boom che preannuncia un orizzonte roseo.

Destinata alla grandezza

Il lancio di Renault Captur rappresenta una nuova tappa nell’importante piano prodotto di Renault. “La nostra strategia di crescita si basa essenzialmente sul lancio di prodotti in segmenti caratterizzati da volumi elevati e in crescita sul mercato indiano, per rispondere all’evoluzione delle preferenze dei clienti – ha dichiarato Sumit Sawhney, Presidente Direttore Generale di Renault India Operations –. Negli ultimi anni, le vendite di suv aumentano in modo esponenziale: è il segmento che presenta la più forte crescita in India. Renault Captur rafforzerà ulteriormente la nostra posizione sul mercato, particolarmente promettente dei suv, e si imporrà come nuovo riferimento con il suo stile originale e le sue ineguagliabili capacità stradali”.

300 punti vendita ed oltre

In pochi anni, Renault ha rapidamente sviluppato la sua presenza in India, diventando così il primo brand europeo. Il lancio della Captur sarà supportato dai piani di espansione della Rete in tutto il territorio indiano. Renault, infatti, è passata dai 14 punti vendita di cui disponeva a maggio 2011, ai 300 di oggi, una cifra destinata ad aumentare ancora entro la fine del 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × uno =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.