Fiat, elettrificazione o mild hybrid: nuovi modelli in preparazione per varie marche

Previsto anche il remake della Fiat 500 Giardiniera

Prepariamoci a un significativo cambiamento in casa Fiat perché nel 2020 faranno la loro comparsa i primi modelli con motorizzazione alternativa a quella termica. La rotta è stata tracciata da tempo e prevede la costante e graduale elettrificazione dei modelli della gamma, andando così in scia con quanto visto con gli altri brand della casa madre Fca.

Non solo full electric, di cui ha già dato un primo assaggio in occasione dell’ultimo Salone di Ginevra con la Fiat Centoventi con i tanti riferimenti alla Fiat Panda. Sarà infatti concesso largo spazio alle varianti mild hybrid, come è il caso della Fiat 500 o della Fiat Panda, con il diesel destinato inesorabilmente a prendere la via della soffitta.

Fiat 500 e Fiat Panda ibride ed elettriche

Nonostante il cambio di guardia (o forse proprio per questo), procede il percorso di rivisitazione dei due principali modelli della gamma Fiat. Il riferimento va ovviamente a Fiat Panda e Fiat 500. Per entrambe è prevista anche una versione completamente elettrica, ma resta in pista anche l’ipotesi dell’ibrido leggero in cui una piccola unità elettrica si accompagna al motore termico lasciando al conducente l’opzione di decidere l’alimentazione.

Proprio questo è uno dei punti chiave della politica Fiat: non stravolgere l’esperienza di guida di due auto destinate al grande pubblico, ma favorire un lento e progressivo passaggio alla spinta elettrica. Ma resta da capire un aspetto centrale: ci saranno anche le versioni ibride ed elettriche di Fiat 500X e Fiat 500L?

Alfa Romeo e Jeep, novità in arrivo

Se Fiat rappresenta solo una parte degli interessi di Fca (ma riveste una importanza strategica nel mercato italiano), non stanno a guardare gli altri marchi del brand Fca, come Alfa Romeo, pronta a lanciare sul mercato le due sportive GTV e 8C e il nuovo crossover compatto più grande della Stelvio.

Non solo, ma si è già mossa con convinzione su questa strada anche Jeep che sta vivendo una nuova vita e rappresenta un asset centrale nelle strategie attuali e futuri della società italo-americana. In agenda c’è la realizzazione della piccola Jeppe Renegade, pick-up su base Wrangler e due modelli con tre file di sedili dei segmenti D ed E.

Di modello in modello, ecco la versione ibrida ricaricabile di Jeep Wrangler e Jeep Renegade e il full hybrid della nuova Cherokee. Il Grand Commander sarà invece sviluppato solo con alimentazione elettrica, ma soprattutto vedrà la luce solo in Cina, mercato che fa inevitabilmente gola a tutte le case automobilistiche per le grandi dimensioni.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 2 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × quattro =