Guidare su neve e ghiaccio: ecco come comportarsi per evitare rischi

La prudenza in questi casi non è mai troppa soprattutto per chi ha poca esperienza alla guida

guidare su neve e ghiaccio
Foto: Pixabay

In questo periodo può capitare frequentemente di dover guidare su neve e ghiaccio, ma per non incorrere in pericoli diventa fondamentale essere prudenti e seguire alcune semplici accortezze.

Guidare su neve e ghiaccio: gomme e catene sono fondamentali

Ogni anno man manco che ci avviciniamo alla stagione più fredda gli automobilisti sono invitati a montare gli pneumatici invernali (o, in alternativa, ad avere a bordo le catene da neve). L’operazione deve essere compiuta non solo per non incorrere in sanzioni, ma anche per poter viaggiare in assoluta sicurezza.

Questo genere di gomme sono infatti pensate per garantire maggiore aderenza al manto stradale e ridurre lo spazio di frenata soprattutto quando il termometro scende al di sotto dei 7° C.

Non è però finita qui. Gli spostamenti in queste condizioni devono infatti avvenire in modo prudente. Soprattutto se la strada risulta scivolosa è consigliabile partire con la seconda marcia e ridurre il più possible la vellocià soprattutto quando si percorre un tratto in discesa. Quando si deve rallentare è consigliabile ridurre la marcia piuttosto che frenare. Il pedale del freno, invece, può essere utilizzato soprattutto di entrare in una curva per procedere con maggiore prudenza.

Guidare su ghiaccio e neve: attenzione alla neve

Il pericolo maggiore per un guidatore si verifica soprattutto in presenza di neve. L’attenzione deve essere massima soprattutto nei piccoli centri dove spesso il passaggio dello spazzaneve tarda ad arrivare e quindi si può essere costretti a circolare ancora con il manto sull’asfalto.

Se le previsioni annunciano l’arrivo dei fiocchi bianchi è ben agire con un’opera di prevenzione. In questo caso è quindi consigliabile avere sempre le catene a bordo (in caso di necessità non tardare con il montaggio) e controllare lo stato dei freni. E’ poi altrettanto fondamentale verificare che i tergicristalli funzionino correttamente e il livello dei liquidi.

Se la situazione del manto stradale appare piuttosto insidiosa non andare oltre alla seconda marcia e percorrere la strada a passo d’uomo in modo tale da poter reagire tempestivamente in caso di problemi. Le vetture che ci hanno preceduto solitamente generano il cosiddetto “effetto rotaia“: viaggiare dove sono già stati altri veicoli è la sluzione migliore per non perdere aderenza.

Guidare su ghiaccio e neve: l’assicurazione viene in aiuto

L’esperienza alla guida è certamente fondamentale per acquisire maggiore sicurezza, ma a volte può non essere sufficiente. In caso di necessità è infatti possibile stipulare un accordo con la propria compagnia assicurativa e inserire alcune voci accessorie ad hoc.

Se ci si vuole sentire protetti in caso di danni provocati da neve abbondante o ghiaccio è consigliabile stipulare un’assicurazione auto comprendente la cosiddetta “polizza cristalli” o kasko. Questo garantisce un risarcimento qualora dovessero essere eseguite riparazioni specifiche. Un servizio simile è disponibile spesso anche per gli pneumatici.


Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dieci − 5 =