BMW M festeggia 50 anni con due nuovi modelli e altre iniziative

Il nuovo logo per la BMW M 2022 sarà affiancato da nuovi componenti esclusivi M Performance per la personalizzazione di ogni veicolo

Il 2022 è un anno molto speciale per BMW. Nel mese di maggio la sua divisione sportiva M compirà 50 anni. Nel 1972, l’azienda bavarese creò quella che allora fu chiamata BMW Motorsport GmbH, nome che manterrà fino a quando, nel 1993 lo cambiò nell’attuale BMW M.

Da allora, sotto il suo particolare logo tricolore sono arrivate vetture iconiche come la 3.0 CSL, la prima Serie 5 speciale, la M1 del 1978 o le molteplici versioni della M3 e M5, senza dimenticare la piccola ma delinquente M2 Competition CS, uno dei suoi ultimi gioielli. Il marchio lo celebrerà in grande stile e ha preparato alcune sorprese sia a livello di prodotto e sia a livello competitivo.

Due nuovi modelli per BMW M

BMW M lancerà sul mercato due nuovi veicoli. Il primo è il nuovo M8 Competition, messo a punto per fare un balzo in avanti ed essere ancora più estremo. La seconda sarà la tanto attesa M3 Touring, che diventerà la versione più sportiva per la carrozzeria di famiglia della Serie 3, superando la variante M340i da 374 CV, suo attuale top di gamma.

La divisione sportiva del marchio tedesco sta preparando alcune sorprese come un nuovo logo che il marchio ha presentato alla fine dello scorso anno e che aggiunge un altro cerchio dietro il logo BMW con i colori che identificano BMW M, rosso, blu e il lilla.

Lungi dall’essere un semplice dettaglio estetico, che presiederà il cofano della M venduta quest’anno o di qualsiasi BMW acquistata con il pacchetto M Sport opzionale, questo nuovo badge è un omaggio a un’identità visiva, disegnata da Wolfgang Seehaus, che ha ha segnato un’era nell’immaginario collettivo dei motori.

Il concept era semplice, il colore rosso identifica gli sport motoristici, il blu il marchio BMW e il lilla è l’unione di entrambi. Nonostante la loro semplicità, questi colori sono diventati uno dei loghi più identificati nel mondo dei motori. Già nel 1973, nella 3.0 CSL, rosso, blu e viola dominavano la sua carrozzeria.

A partire dal 1978, i tre colori andrebbero a comporre lo stemma che accompagna tutti i modelli M, in questo caso opera di Italdesign. Anche in questo caso, la sua forma non è scelta a caso. Mentre le tre strisce si basano sulla forma della lettera M, la loro pendenza evoca la velocità.

Nuovo logo per la BMW M 2022

Il nuovo logo per la BMW M 2022 sarà affiancato da nuovi componenti esclusivi M Performance per la personalizzazione di ogni veicolo, che vanno da un sistema di scarico specifico, a un nuovo volante, spoiler posteriori, design delle ruote o minigonne laterali, tra gli altri. BMW vuole quindi migliorare le possibilità di personalizzazione per i propri clienti.

Articolo precedenteVolkswagen Taigo, nuovo suv coupé tra sportività ed eleganza
Prossimo articoloVolkswagen Tiguan eHybrid: prova su strada del nuovo modello ibrido

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here