Fiat Centoventi è la nuova Grande Panda o solo un concept divertente?

Le dimensioni sono pari a 3,68 metri di lunghezza, 1,52 metri di altezza e 1,74 metri di larghezza, mentre il suo passo è di 2,43 metri

Fiat ha deciso di celebrare il suo 120esimo anniversario con un prototipo sviluppato per rispondere ai problemi ambientali derivanti dalla mobilità urbana. Si tratta della Fiat Concept Centoventi, city car elettrica che offre molteplici opzioni di personalizzazione e fino a 500 chilometri di autonomia. C’è una domanda da porsi: quanto di questo audace e innovativo modello farà parte della nuova Fiat Panda?

La nuova Grande Panda

Fiat (o meglio, Fca) ha chiarito da tempo che il suo futuro è l’elettrificazione. A distanza di pochi mesi dalla rivelazione del cronoprogramma, la società italiana ha presentato il suo primo modello elettrico al 100%. Fiat Concept Centoventi ed è un prototipo che anticipa il design e la tecnologia del futuro modello urbano a zero emissioni del marchio italiano. Con questo modello, Fiat cerca di rispondere a un mercato che richiede mobilità a emissioni zero, dimensioni ridotte per spostarsi nelle città e molteplici opzioni di personalizzazione.

Misura 3,68 metri di lunghezza, 1,52 metri di altezza e 1,74 metri di larghezza, mentre il suo passo è di 2,43 metri. Le dimensioni sono quindi molto contenute e di fatto può essere considerata una grande Fiat Panda, di cui non mancano i riferimenti. I vertici Fca hanno definito questo prototipo una tela bianca per via dell’ampio spazio alla personalizzazione concesso agli utenti attraverso il programma di 4U con cui scegliere tra quattro tipi di tetto, quattro tipi di paraurti, quattro tipi di ruote e quattro esterni in vinile decorativo.

Tutte queste possibilità consentono di configurare la Centoventi come un veicolo di uso quotidiano con quattro posti o un piccolo modello commerciale.

114 accessori per Fiat Centoventi

Sono quindi previsti 114 accessori per questo modello, come coprisedili o apparecchiature audio di qualità superiore. I clienti possono stampare questi accessori in qualsiasi momento tramite una stampante 3D, anche dopo aver acquistato l’auto. La maggior parte degli elementi interni è realizzata con materiali riciclati e il cruscotto potrebbe ruotare attorno a un enorme schermo da 20 pollici o un 10 pollici più piccolo da integrare con lo smartphone.

Anche l’interno e persino il pacco batteria possono essere personalizzati per ottenere diverse gamme di autonomia, da 100 chilometri dell’opzione base a 500 chilometri della versione dotata di tutti i moduli batteria. Questi moduli possono essere collegati o disconnessi in qualsiasi momento e di conseguenza è possibile aumentare l’autonomia di Centoventi dopo l’acquisto. E senza passare dall’officina, ma in piena autonomia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

15 − 7 =