La revisione auto è un controllo periodico che un mezzo a motore (e anche alcuni rimorchi) è obbligato a superare positivamente. Si tratta di una prassi obbligatoria, come sancito dal Codice della Strada. In questa breve guida risponderemo a tre domande fondamentali in merito alla revisione auto: quando farla, dove farla e quanto costa.

QUANDO FARE LA REVISIONE? – La prima revisione auto deve essere effettuato dopo quattro anni dall’immatricolazione della vettura, entro 30 giorni dalla data indicata sulla carta di circolazione. I controlli successivi hanno una cadenza biennale e devono essere fatto tassativamente entro 30 giorni dalla data dell’ultima revisione auto. Mezzi come taxi e auto adibite al servizio NCD necessitano obbligatoriamente di un controllo annuale. Le auto d’epoca e d’interesse storico sono soggette a revisione biennale. Occorre segnalare, infine, che in Italia non è possibile revisionare un’autovettura immatricolata all’estero.

DOVE FARE LA REVISIONE? – Sono circa 6.000 le officine convenzionate con il Ministero dei Trasporti dove si può effettuare la revisione auto. In alternativa è possibile recarsi presso la Motorizzazione Civile. L’insieme di test a cui sono sottoposte le automobili durante la revisione è veramente ampio. Sono ispezionati in modo particolare i freni, lo sterzo, i fari, i pneumatici, il sistema di scarico, il telaio, le sospensioni, il motore, la carrozzeria e gli interni, soprattutto la plancia.

QUANTO COSTA UNA REVISIONE (E LE SANZIONI)? – La revisione auto presso la Motorizzazione Civile costa 45 euro, mentre nelle officine convenzionate il prezzo dell’operazione sale a 64,80 euro. In caso di esito positivo è rilasciata un’etichetta adesiva da applicare sulla carta di circolazione negli spazi appositamente predisposti. In caso di esito negativo, invece, le opzioni sono due: o la revisione è da “ripetere” entro un mese (quando vi sono piccole riparazioni da fare per passare il test), o è “sospesa” (quando gli interventi di manutenzione da effettuare sono di notevole entità) fino a nuova richiesta da parte del proprietario. Salatissime le multe per chi non ottempera a questo controllo obbligatorio che vanno da un minimo di 159 a un massimo di 639 euro (il doppio se la revisione auto è stata omessa per più di una volta). All’automobile, inoltre, è interdetta dalla circolazione fino a quando non siano state effettuate le operazioni di revisione. Le sanzioni per le vetture “sospese” sorprese a circolare, ossia quelle che non hanno superato i test della revisione auto, sono ancora più pesanti: le multe vanno dai 1.842 ai 7.369 euro, oltre al fermo amministrativo del mezzo per 90 giorni.

REVISIONI SPECIFICHE – A quanto già riportato occorre aggiungere, per rendere questa guida completamente esaustiva, le caratteristiche salienti della revisione auto a metano, le novità introdotte in questa prassi a partire dal 1° gennaio 2015 per evitare frodi e, pur essendo il nostro giornale dedicato principalmente alle quattro ruote, le procedure della revisione moto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

nove + tredici =