Negli ultimi giorni le temperature si sono decisamente abbassate ed è bene essere cauti quando ci si mette alla guida. Tra le misure in vigore già da qualche tempo c’è l’adozione dei pneumatici invernali. Quest’anno l’obbligo scatta dal 15 novembre.

Pneumatici invernali: il periodo in cui utilizzarli

A partire dal 15 novembre scatterà l’obbligo di montare sull’auto pneumatici invernali. In alternativa è indispensabile avere a bordo della propria vettura le catene da neve. In realtà l’articolo 6 del Codice della Strada, che disciplina le dotazioni invernali di automobili e camion, prevede che siano gli enti gestori delle singole tratte a decidere se e quando applicarlo. E’ comunque consigliabile essere consapevoli della norma per non incorrere in sanzioni.

I trasgressori una sanzione minima di 41 euro nei centri abitati e di 84 euro fuori città. In autostrada, invece, si andrà incontro a multe comprese fra 80 e 318 euro, oltre alla decurtazione di 3 punti dalla patente. Inoltre, nel caso le condizioni del veicolo siano ritenute pericolose per la circolazione, le autorità stradali potranno disporne il fermo immediato.

L’obbligo di dotazioni invernali fino al 15 aprile 2017 nella maggior parte delle regioni. Non si può escludere però un’estensione del decreto in alcune zone sulla base dell’andamento del clima. Se questo dovesse verificarsi, saranno il Comune o la Regione ad emettere l’ordinanza.

Pneumatici invernali: consigli utili da seguire

E’ importante precisare comunque che l’obbligo di utilizzare pnematici invernali o di tenere a bordo le catene non è valido in tutta Italia. E’ possibile consultare il sito pneumaticisottocontrollo.it curato da Assogomma per conoscere la situazione aggiornata regione per regione.

Per chi vive in zone dove la temperatura diventa particolamente rigida è comunque consigliabile viaggiare con i pneumatici invernali. Questo tipo di gomma è infatti in grado di migliorare l’aderenza al manto stradale: la frenata e gli spostamenti in casi di pioggia, neve o ghiaccio diventano più sicuri. Le catene, invece, sono utili soltanto in caso di abbondanti nevicate.

Per essere in regola, gli pneumatici invernali devo avere sul fianco la marcatura M+S, “mud & snow” (o anche MS, M/S, M-S, M&S). Ulteriore garanzia di qualità per le gomme marcate anche con una montagna a tre punti con fiocco di neve. Questo simbolo sta a indicare che il pneumatico ha superato un apposito test su neve.

E’ inoltre fondamentale montare la gomma adatta in base al tipo di auto. Le gomme invernali devono infatti avere le misure indicate sul libretto ma possono avere un codice di velocità inferiore a quello previsto per il veicolo su cui vengono montate, secondo quanto stabilisce la Direttiva 92/93/CE. Se si opta per quest’ultima soluzione è però necessario cambiarle in estate.

Il Codice della Strada non dice comunque esplicitamente che sia necessario montare tutte e 4 le gomme da neve. E’ però consigliato farlo per questioni di sicurezza. E’ essenziale che tutte e quattro le coperture lavorino nelle stesse condizioni di aderenza. Se si decidesse di averle solo sulle ruote di trazione, in caso di neve le auto a trazione anteriore perderebbero completamente la stabilità al posteriore, mentre quelle a trazione posteriore la direzionalità.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

17 + tre =