Come evitare le truffe dei falsi incidenti stradali con l’auto

Il consiglio è di essere sospettosi se un conducente appare molto calmo dopo una collisione

Sono i numeri a dimostrare che le truffe negli incedenti stradali con l’auto costino agli assicuratori milioni di euro ogni anno. Nonostante una maggiore consapevolezza da parte delle forze dell’ordine e delle stesse società di assicurazione, il fenomeno non si arresta e sempre più spesso le strade italiane ospitano sinistri provocati da automobilisti che frenano deliberatamente in ritardo o si scontrano con altri veicoli al fine di garantire un pagamento assicurativo per danni e lesioni completamente falsi.

Truffe auto negli incedenti stradali

Gli esperti fanno adesso presente che i truffatori stanno adottato una nuova tecnica per intrappolare i conducenti ignari. Si tratta della tattica conosciuta fuori confine con i termini “hide and crash” ovvero “nasconditi e provoca l’incidente”. Coinvolge un truffatore che si nasconde nel punto cieco di una strada in attesa del momento ideale per poi sbucare improvvisamente, frenare bruscamente e causare il tamponamento. L’aumento dei casi registrati sta facendo schizzare verso l’altro il costo totale delle frodi assicurative.

Più in generale, alcune delle tecniche più popolari utilizzate dai truffatori sono la frenata improvvisa per provocare il tamponamento, il noleggio di un’auto per mettere in scena un incidente con qualcuno che si conosce, la richiesta di denaro per riparare il proprio veicolo dopo aver provocato un sinistro. In ogni caso, gli assicuratori fanno presente che il rilevamento di nuovi metodi implementati dalle bande di truffatori è difficile e senza prove video è spesso difficile dimostrare di chi fosse davvero in colpa. La condivisione delle informazioni tra assicuratori e autorità può essere d’aiuto, ma i conducenti dovrebbero essere sempre vigili.

Come difendersi

I criminali che causano questi incidenti di solito prendono di mira vittime ben precise, come anziani, donne sole o madri con bambini. Tra l’altro, provocare incidenti di questo tipo è di per sé una pratica molto pericolosa perché una collisione tra due veicoli può avere gravi conseguenze imprevedibili.

Il consiglio agli automobilisti è di essere sospettosi se un conducente appare molto calmo dopo una collisione e ha tutti i suoi dettagli già belli e pronti da mostrare. Ma anche in caso di richieste esagerate. Si consiglia inoltre di ottenere quante più informazioni possibili sul veicolo, i passeggeri (se presenti), i danni al veicolo, la posizione, l’ora, la data, le condizioni meteorologiche, i testimoni, di scattare fotografie e di cercare testimoni terzi.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tredici − uno =