Ricarica auto elettrica: meglio la stazione domestica o la ricarica pubblica?

La guida elettrica è il futuro se vogliamo raggiungere gli obiettivi climatici dell'Unione europea

Come caricare al meglio un’auto elettrica? Quali sono i vantaggi di avere una propria stazione di ricarica rispetto a una stazione di ricarica pubblica? Il modo migliore per caricare un’auto elettrica o un ibrido plug-in è recarsi a una stazione di ricarica. Appositamente sviluppata per caricare l’auto nel modo più efficiente e sicuro possibile assicura infatti l’energia necessaria per tutto il tempo che occorre.

La ricarica in una stazione di ricarica è più veloce rispetto a una presa domestica. In alcuni casi, il tempo di ricarica in una stazione di ricarica è fino a dieci volte più veloce. L’installazione di una stazione di ricarica a casa richiede un investimento iniziale, ma a lungo termine i vantaggi superano gli svantaggi.

Stazione domestica vs ricarica pubblica per le auto elettriche

I prezzi del carburante oscillano di continuano e sono attualmente a un livello molto elevato. Fortunatamente, i proprietari di un veicolo elettrico non devono preoccuparsi di questo aspetto. Chi dispone di una tua stazione di ricarica propria non è più dipendente dai punti di ricarica pubblici. In questo modo non deve fare la fila a una stazione di ricarica pubblica e può trascorrere il tempo guadagnato in un altro modo. In questo caso i vantaggi di avere una propria stazione di ricarica si traducono in risparmio di tempo.

Con una stazione di ricarica davanti alla porta di casa è possibile caricare l’auto durante la notte e partire al mattino con la batteria carica. Spesso sono necessarie diverse ore per caricare completamente una batteria. Non solo, ma è anche possibile rendere pubblica la propria stazione di ricarica. In pratica anche altri conducenti di veicoli elettrici possono utilizzare una stazione di ricarica privata. Spetta al proprietario impostare la tariffa da far pagare ovvero a determinare quanto guadagnare dalla propria stazione di ricarica.

Ricarica auto elettrica: parametri da valutare

La guida elettrica è il futuro se vogliamo raggiungere gli obiettivi climatici dell’Unione europea. Anche il governo italiano ne è convinto e sta facendo il possibile per rendere la guida elettrica il più conveniente possibile. Ad esempio proponendo incentivi per installare una stazione di ricarica quando si eseguono lavori di costruzione o ristrutturazioni. Chi ha pannelli solari sul tetto può caricare ancora di più a buon mercato.

È possibile caricare l’auto elettrica con l’energia solare. Nelle giornate più soleggiate, è anche possibile estrarre abbastanza elettricità per caricare completamente l’auto.

L’energia solare è molto sostenibile ma non sempre disponibile. Di conseguenza, non è permesso utilizzare i vantaggi dei pannelli solari ogni giorno. Ma la batteria dell’auto può essere utilizzata per immagazzinare energia e usarla quando è utile.

Articolo precedenteBMW 320e Touring, quale efficienza del motore elettrico: caratteristiche e autonomia
Prossimo articoloVolkswagen ID. Life, auto elettrica da 20.000 euro: come sarà

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

8 + 17 =