DS 3 Crossback vs Volkswagen ID. Crozz 2020: suv elettrici a confronto

Modelli completamente elettrici dei marchi francese e tedesco

La raffinatezza è la chiave per comprendere DS 3 Crossback. Il design è scultoreo e ispira modernità e raffinatezza, sia all’esterno sia all’interno, con un’attenzione supplementare alla scelta dei materiali. Le possibilità di personalizzazione si moltiplicano con le cinque proposte decorative di DS, denominate Ispirazioni che permettono di abbinare diversi materiali, colori e tessuti per coprire le sedute, il soffitto, i pannelli delle ante e persino il cruscotto, da rifinire anche in pelle. Al volante, la posizione di guida completamente digitale è intuitiva e aiuta a concentrarsi sul piacere della guida.

DS 3 Crossback 2020

DS 3 Crossback è il primo modello completamente elettrico del marchio con la versione a emissioni zero DS 3 Crossback E-Tense che sviluppa 100 kW e 260 Nm di coppia, oltre a una batteria agli ioni di litio con una capacità di 50 kWh che gli garantisce un’autonomia di 320 chilometri in base al ciclo WLTP. Questa variante richiede 30 minuti per caricare la batteria dell’80% ed è in grado di accelerare da 0 a 100 chilometri orari in 8,7 secondi, raggiungendo una velocità massima di 150 chilometri orari. Ha tre modalità di guida: Eco per massimizzare l’autonomia e migliorare l’efficienza, Normal per la guida normale e Sport per aumentare l’erogazione di potenza e di coppia.

E ha inoltre due tipi di frenata rigenerativa. DS 3 Crossback E-Tense vuole posizionarsi ai vertici dei suv elettrici compatti, un segmento con un potenziale in grande crescita. Dotato di grande personalità, con questa meccanica elettrica diventa un’alternativa di mobilità urbana ideale per chi punta a differenziarsi dagli altri.

Volkswagen ID. Crozz 2020

Volkswagen ID. Crozz sarà basata sulla piattaforma modulare MEB per veicoli elettrici del Gruppo Volkswagen e, con una lunghezza compresa tra 4,62 e 4,65 metri, avrà dimensioni simili a Volkswagen Tiguan. Tuttavia il suo interasse sarà più lungo perché ospiterà il set di batterie agli ioni di litio sotto al pianale del veicolo e offrirà un interno più ampio con una capacità di cinque passeggeri. Non è possibile dire molto sul design del suv perché il vinile mimetico nasconde i dettagli delle sue linee.

Si prevede che sia molto simile al prototipo con lo stesso nome presentato pochi mesi fa, quindi sarà più sportivo di quello di Volkswagen Tiguan, in parte per via del tetto che digrada piuttosto velocemente, ma anche per gli enormi passaruota che forniscono muscoli al set e consentono di sollevare il punto vita per collegarlo ai fanali posteriori a Led.

Dal punto di vista meccanico, si prevede che Volkswagen ID. Crozz utilizzi un sistema completamente elettrico costituito da due motori in grado di sviluppare una potenza massima combinata di 302 CV. Ogni elica avrà il compito di muovere uno degli assi: avrà quindi una trazione elettrica totale e una trasmissione automatica. La capacità della batteria dovrebbe essere sufficientemente grande da garantire a questo suv un’autonomia di circa 500 chilometri e, grazie alla sua compatibilità con la carica rapida fino a 150 kW, potrà essere ricaricata dallo 0 all’80% in soli 30 minuti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 − undici =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.