Nuova Audi R8 V10 RWS 2017: primo modello di serie con trazione posteriore in edizione limitata

Dotato di trazione posteriore (Rear Wheel Series), nasce in esclusiva da un processo di lavorazione artigianale presso “Böllinger Höfe”, lo stabilimento produttivo di R8

Audi Sport GmbH estende la gamma R8 con la nuova Audi R8 V10 RWS 2017. Verrà lanciata sul mercato in una serie limitata a 999 esemplari in versione Coupé e Spyder. Potrà essere ordinata in Germania e negli altri Paesi europei a partire dall’autunno 2017. I primi esemplari arriveranno su strada entro fine anno.

Nuova Audi R8 V10 RWS 2017, elementi di design

Il carattere purista della nuova variante R8 è sottolineato dalla griglia del single frame verniciato in nero opaco e dalle prese d’aria sempre in nero opaco su frontale e posteriore. Il sideblade superiore (versione Coupé) si presenta in nero scintillante mentre quello inferiore in tinta con la carrozzeria. È possibile applicare a richiesta una pellicola decorativa: di colore rosso, corre sopra cofano motore, tetto e posteriore. Nell’abitacolo, i sedili sportivi sono rivestiti in pelle e Alcantara. Il cruscotto riporta la targhetta “1 of 999” per sottolineare l’esclusività del numero limitato di esemplari prodotti.

Motore 5.2 FSI : uno degli ultimi motori aspirati del segmento

Il motore centrale di Audi R8 V10 RWS eroga 540 CV di potenza per 540 Nm di coppia massima a 6.500 giri. Il propulsore 5.2 FSI permette alla Coupé di scattare da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi (Spyder: 3,8 secondi) proseguendo fino a una velocità massima di 320 km/h (Spyder: 318 km/h). I consumi medi di R8 V10 RWS si attestano su 12,4 l/100 km (283 g/km di CO2) in versione coperta e 12,6 l/100 km in versione scoperta (286 g/km di CO2)

Assetto con taratura specifica per drift controllati

La nuova Audi R8 Coupé V10 RWS 2017 ha un peso di 1.590 kg, pari a 50 kg in meno rispetto ad Audi R8 Coupé V10 R8 Spyder V10 RWS. È inoltre più leggera di R8 Spyder V10 di 40 kg arrivando a 1.680 kg. La configurazione dell’assetto e dei sistemi di regolazione consentono drift controllati quando il conducente sceglie la modalità “dynamic” nel sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select di serie e imposta il controllo elettronico della stabilità ESC su “Sport”. Al raggiungimento del valore limite, l’ESC interviene in modo da ripristinare condizioni di sicurezza ottimali. Il servosterzo elettromeccanico non è soggetto alle forze di trazione, a tutto vantaggio di una maneggevolezza estremamente precisa. È equipaggiata con cerchi in lega di alluminio da 19’’ verniciati in nero con design a cinque razze a V.

Articolo precedentePagani Zonda HP Barchetta: una rinfrescata per la maggiore età
Prossimo articoloBoreas: l’hypercar spagnola che sfreccia a 380 km/h

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here