Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye: la muscle car da quasi 1.050 Cv

Sfiora 330 km/h. E Hennessey l'ha resa ancora più "animalesca"...

Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye

Dodge contrae i muscoli. A un anno esatto dalla Demon, insiste sulle performance, con altri 797 cavalli: quelli che eroga la Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye.

Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye: andava a 300 all’ora

Il V8 6.2 sovralimentato, abbinato ad un cambio automatico a 8 rapporti TorqueFlite 8HP90, vale una velocità massima di 327 km/h. Tra i componenti rinnovati un compressore maggiorato, bielle e pistoni rinforzati, treno valvole ad alta velocità, nonché migliorati sistemi di iniezione del carburante e lubrificazione. “Widebody”, kit disponibile come optional, allarga il corpo vettura di 9 cm, per un’accelerazione da fermo sui 400 metri in soli 10,8 secondi.

Riferimenti anni Sessanta-Settanta

Come le precedenti SRT Hellcat, un cofano con doppia presa d’aria rende omaggio alle Dart Swinger e Demon anni ‘60-inizio anni ‘70. “Lo abbiamo fatto per concentrarci su un altro elemento chiave del design storico Mopar e onorare il nostro passato con un’interpretazione moderna che sembra ancora più sinistra”, ha dichiarato Mark Trostle – Responsabile delle prestazioni, dei passeggeri e dei veicoli utilitari Design esterno, FCA US LLC. “Ogni volta che aggiungiamo un nuovo componente esterno, lavoriamo con il team di ingegneri SRT per garantire che tutto ciò sia in sintonia col loro DNA, funzionale e conforme agli obiettivi prestazionali”.

Devastante l’elaborazione Hennessey

Numeri impressionanti, se si pensa che il prezzo di partenza della Dodge Challenger SRT Hellcat Redeye parte da 69.650 dollari. Per accaparrarsi la Demon erano necessario spendere almeno 84.995 dollari. Hennessey Performance, noto tuner americano, ha recentemente annunciato un upgrade che porterà la versione “Widebody” a ben 1.035 Cv. Ad affiancare il potente Hemi V8 da 6.2 litri un compressore più grande (da 4.5 litri), oltre a vari aggiornamenti effettuati su puleggia, corpo farfallato, iniettori e pompa del carburante. Inoltre, sono stati implementati una valvola del compressore ad alto flusso, convertitori catalitici e una testata caratterizzata da tubi lunghi in acciaio inossidabile.

 

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sei + cinque =