Citroen C4: quale motore scegliere? E quale cambio?

Come orientarsi tra versioni, motori e cambi offerti dal crossover Nissan Juke della casa automobilistica francese?

Citroen C4 è un crossover che si colloca a metà strada tra una berlina sportiva e un suv. Si fa apprezzare per lo spazio abbondante a disposizione dei passeggeri. Il comfort su strade dissestate è garantito dalle sospensioni con ammortizzatori a smorzamento progressivo che utilizzano fine corsa idraulici per assorbire al meglio dossi e buche. L’insonorizzazione è curata e i sedili sono comodi, con uno strato superficiale di 15 mm di imbottitura morbida ma che offre un buon sostegno. Queste caratteristiche sono presenti tranne per la versione base.

Quale motore scegliere per la Citroen C4?

Il motore 1.2 PureTech è un tre cilindri a benzina che offre una potenza di 131 CV, sorprendente per una cilindrata di soli 1199 cm3. In uso quotidiano, la spinta ai bassi regimi è notevole con 230 Nm già a 1750 giri. Come tutti i motori della C4, è condiviso con altri modelli del gruppo Stellantis, è poco esigente in termini di consumo ed è fluido nell’utilizzo, ad eccezione di alcune vibrazioni in accelerazione o a motore freddo.

Il propulsore a gasolio 1.5 BlueHDi, offre una potenza di 131 CV e una spinta maggiore ai bassi regimi con 300 Nm a 1750 giri. I consumi sono molto bassi, con una media di 18,8 chilometri per litro e un consumo extraurbano di 22,7 chilometri per litro. Questo motore quattro cilindri è anche molto silenzioso a regimi costanti, incluso l’utilizzo in autostrada.

La versione elettrica della Citroen C4 è basata sulla piattaforma EMP1 del gruppo Stellantis e offre una batteria agli ioni di litio da 50 kWh con raffreddamento a liquido e garanzia di 8 anni o 160.000 km. Il motore anteriore e la trazione sono altamente performanti, con una potenza variabile in base alla modalità di guida, che va da 82 CV in Eco, 109 CV in Normal e 136 in Sport. Per un utilizzo quotidiano, la modalità Eco è più che sufficiente, ottimizzando l’efficienza.

Quale cambio scegliere per la Citroen C4?

La trasmissione manuale di Citroen C4 è di serie e abbinata al motore a benzina. La trasmissione dispone di sei rapporti ben distanziati, con l’ultimo pensato per ridurre i consumi e la rumorosità a velocità elevata, come durante l’uso in autostrada. I cambi sono precisi e la leva corta posizionata alla base del cruscotto è facile da utilizzare. Il pedale della frizione non richiede una forza eccessiva, rendendo facili anche le partenze in salita.

Citroen C4 offre una trasmissione automatica a otto marce come opzione per la versione 1.5 a gasolio, mentre per la 1.2 PureTech è disponibile con un supplemento di 2.000 euro. La leva del cambio è moderna e ben progettata, posizionata tra i sedili. La versione elettrica e-C4, come altre auto elettriche, non ha un vero cambio, ma offre la possibilità di scegliere tra la marcia avanti, indietro, parcheggio e folle. Il funzionamento è fluido e gli otto rapporti possono anche essere selezionati manualmente utilizzando le palette dietro il volante.

Articolo precedenteNissan Juke 1.6 HEV Tekna: cosa emerge dalla prova su strada
Prossimo articoloAuto e intelligenza artificiale, a che punto siamo?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here