Aston Martin Vulcan AMR Pro 2018: superbolide da strada

RML Group adatta per uso stradale un'esemplare della serie corsaiola.

Aston Martin Vulcan Amr Pro 2018

Vantare nella propria collezione delle one-off è un lusso raro. Anzitutto, naturalmente, per l’ostacolo economico. E pur superandolo, per accaparrarsele bisogna aver a che fare con agguerriti appassionati di motori. RML Group, produttrice di vetture da competizione, lancia il superbolide esclusivo Aston Martin Vulcan AMR Pro 2018.

Aston Martin Vulcan AMR Pro 2018: la serie omaggio a Le Mans

L’esemplare in questione, targato VU67CAN, sa muoversi – come dimostra un video realizzato da Lovecars – nelle trafficate città inglesi, grazie ad alcuni interventi correttivi. Ritocchi necessari visto che la gamma originale è appositamente costruita per gareggiare. La spinge infatti un motore V12 aspirato da 820 Cv, mentre assetto ed aerodinamica sono stati sviluppati ad hoc. Bolidi che sono costati ai fortunati proprietari 2,6 milioni di dollari, a causa anche della scarsa reperibilità. Basandosi, tre anni fa, su un progetto derivato dalla Aston Martin partecipante a Le Mans, ne hanno realizzati 24 esemplari. Sul perchè di proprio questo numero crediamo non occorrano spiegazioni…

Aston Martin Vulcan AMR Pro 2018: pezzo unico

Partendo dalle stesse peculiarità è stata costruita anche la Vulcan AMR Pro. Edizione super-speciale altrettanto estrema, ma adatta anche a chi non è pilota di professione. Gli specialisti della RML Group hanno conferito alla berlinetta stradale un’inedita configurazione. Rivisti parecchi componenti legati alla funzionalità (appendici aerodinamiche comprese) per rendere il comportamento e le reazioni della vettura adatta alla guida sulle “normali” strade. La lavorazione negli ultimi 12 mesi ha riguardato l’assetto, iniziando dal montaggio degli pneumatici Michelin Sport Cup 2. Tarata inoltre appositamente la centralina del motore, meno estrema per ciò che concerne l’erogazione di potenza e coppia. A livello estetico, come racconta direttamente RML Group, sono stati montati gruppi ottici regolamentari, nel frontale e in coda, e specchietti retrovisivi esterni. Per il momento è stata annunciato un unico pezzo, ma chissà mai che in futuro lancino una serie limitata.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tredici − tredici =