Gomme auto senza controlli: quanto costano

Ecco quante vite salverebbe all'anno

Gomme auto

Cocciuta perseveranza. Trascurare gomme auto aumenta le probabilità di finire coinvolti in incidenti. Ma alcuni conducenti sembra che non vogliano capirlo e continuano a non prestar loro attenzione. Tira loro le orecchie un team di ricercatori inglesi, che hanno rilevato il numero di incidenti, feriti e vittime, evitabili tenendo sotto costante controllo lo stato degli pneumatici.

Gomme auto: danni fisici, pesanti ritardi e conti salatissimi

Per realizzare l’indagine Highways England e Bridgestone hanno analizzato, in 18 mesi, oltre mille detriti di pneumatici auto, moto e camion provenienti dalle autostrade M1, M6, M40, M5 e M42 a seguito di gravi incidenti. Ed è emerso che circa sinistri 6 su 10 erano dipesi da forature. Provocati da detriti incastrati nella gomma, mentre più di un quarto era dovuto a pressioni erronee. Fonte di disagio che si ripercuote sul traffico, con gli automobilisti costretti a code infinite. Ne conseguono ritardi e un danno economico ingente, stimato sulle 135,360 sterline per autostrade a due corsie. Cifra che sale esponenzialmente, a ben 1.488.960 sterline nelle autostradali con le tre corsie.

Mentalità errata, da cambiare al più presto

In merito ha preso parola Richard Leonard, Highways England Head of Road Safety. Responsabile della sicurezza lungo le autostrade inglesi: “Questa importante ricerca conferma la nostra opinione che gli utenti della strada debbano svolgere un ruolo più importante e prendere l’abitudine di controllare le pressioni e le profondità del battistrada e cercare i detriti bloccati nei pneumatici prima di partire per i loro viaggi. Questi semplici controlli potrebbero salvare vite”. Partito sposato pure dal responsabile tecnico Bridgestone Gary Powell: “Con adeguati programmi di ispezione e manutenzione dei veicoli, molti dei metodi di guasto rilevati dovrebbero essere rilevabili e prevenibili. La soluzione è intuitiva: un maggior controllo dei veicoli ridurrebbe incidenti e colonne. Alle istituzioni il compito di attivarsi.

Come giudichi l'articolo?
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

7 − due =